iPod Nano © GettyImages

Il nuovo iPod Nano

Sono passati in secondo piano, ma sono stata la vera grande novità di una conferenza stampa Apple in cui ci si aspettava (e si voleva sentir parlare) di iPhone. La quinta generazione dello smartphone è arrivata (scoprila), insieme a una linea completamente rinnovata di iPod, quel piccolo e rivoluzionario dispositivo che ha rivoluzionato l’industria musicale degli ultimi dieci anni e ha fatto la fortuna di Apple dopo il ritorno in azienda di Steve Jobs.
Solo iPod classic non cambia, mentre Cupertino ha rinnovato completamente la gamma di iPod Nano e Touch, oltre a rinnovare il look (nuovi colori) del piccolissimo Shuffle. Partiamo da iPod Touch che cresce nelle dimensioni, nei colori e nelle funzioni diventando in pratica il fratello minore di un iPhone (gli mancano solo le telefonate). Caratteristiche: prezzo base 329 euro (memoria da 32 GB), potenza raddoppiata con il processore A5, display retina touch screen da 4 pollici per video, foto (5 MP) e giochi scaricabili da App Store; il case è in alluminio anodizzato ultra sottile e leggero (spessore di 6,1 mm e un peso di soli 88 grammi. Photogallery
A rivoluzionarsi è anche iPod Nano (Apple utilizza l’espressione ‘rinanizzato’). Costa 179 euro (da 16 GB) ed è anch’esso dotato di display retina touch screen, ma da 2,5 pollici. È spesso solo 5,4 millimetri e la batteria dura 30 ore. Sette colori disponibili, più la versione rosso acceso: parte del ricavato per questo tipo di versione verrà devoluto da Apple al Global Fund per la lotta all’Aids in Africa. Molte le App prevaricate, tra cui quella di Nike+ che lo rende un partner ottimale per il fitness.
L'ultima novità riguarda poi le cuffie, utilizzabili per tutti i modelli di iPod, ma anche per iPhone. Si chiamano EarPods e sono dei particolari auricolari che dovrebbero garantire una qualità di ascolto superiore e una miglior comfort.