Saab Italia si discosta ufficialmente dalle sorti della Casa Madre, ormai a un passo dalla bancarotta. In seguito all’annuncio dei proprietari del marchio Saab, la Swedish Automobile N.V. (Swan), che ha presentato istanza di fallimento per il marchio automobilistico svedese, la filiale italiana precisa che non seguirà automaticamente le sorti della capogruppo e, “in attesa dei necessari chiarimenti e di un probabile riposizionamento operativo”, rimarrà attiva “per adempiere agli obblighi che le derivano dai contratti di distribuzione in vigore”.
In pratica Saab Italia si sostituirà alla Casa Madre nelle procedure di approvazione delle garanzie con i propri clienti ai quali, assicurerà inoltre assistenza clienti (numero verde 800 997711), i ricambi e gli accessori forniti da Saab Automobile Parts AB, società che – precisa una nota di Saab Italia, non è coinvolta nella procedura fallimentare*.
Infine, come aveva dichiarato lo stesso ad di Swan Victor Muller, la filiale italiana sottolinea come l'istituto del fallimento nella legislazione svedese consenta a una società “di uscirne e di ritornare operativa qualora terze parti interessate ne garantiscano il finanziamento”. Per Saab c’è ancora una lieve speranza.

* La Swedish Automobile N.V ha presentato istanza di fallimento per Saab Automobile AB, Saab Automobile Tools AB e Saab Powertrain AB (Saab),