© H. Ashford/GettyImages

Un’estremizzazione di come superare le obiezioni e uscire vincitore dalle dispute proviene da L’arte di ottenere ragione di Arthur Schopenhauer (1788-1860), pubblicato da Adelphi. Qui il concetto di retorica è portato alle sue estreme conseguenze, senza guardare alla verità ma ai «trucchi di cui si serve l’ordinaria natura umana per celare i suoi difetti» eagli stratagemmi, leciti e illeciti, per ottenere ragione. Eccone una selezione:

1) Ampliamento. Portare le affermazioni del proprio interlocutore oltre il loro limite naturale generalizzandone il significato fino all’esagerazione e limitare le proprie al massimo per avere meno obiezioni possibili;

2) Un passo alla volta. Arrivare alle proprie conclusioni per gradi presentando le premesse una a una per farle accettare facilmente;

3) Come Socrate. Porre le giuste domande al proprio interlocutore permette di portarlo ad accettare le proprie tesi. È necessario che i primi interrogativi siano ad ampio raggio in modo che non sia evidente il loro fine;

4) Sempre no. Se l’interlocutore tende a rifiutare qualunque argomento, sostenere la tesi opposta a quella che si vuole difendere, se anche questa viene respinta, il gioco è fatto.