Connettiti con noi

Lavoro

Relazione in ufficio? Rischi il posto

Secondo una ricerca Bp Academy una liaison con un collega influisce negativamente sulla qualità del lavoro

I manager italiani sono fortemente contrari alle relazioni in ufficio. Secondo una ricerca condotta da Bp Academy che ne ha coinvolti 200, ben il 78% di loro è pronto a licenziare un proprio collaboratore (o collaboratrice) qualora venisse a scoprire di una sua liaison con un collega. La convinzione, infatti, è che un partner sul posto di lavoro produca un calo della creatività (55% del panel), renda entrambi più nervosi (33%), più distratti (28%), meno competitivi (20) e più sospettosi (12%). Non solo, sempre secondo l’indagine, i dipendenti impegnati in una relazione in ufficio passerebbero circa un’ora al giorno a controllare cosa fa la propria metà. Senza contare che un rapporto di coppia sul posto di lavoro tende a influenzare anche il resto del team, alimentando sospetti di favoreggiamento (e ripicche), soprattutto se il rapporto lega un dipendente al proprio capo.