La norma in pillole

Il disegno di legge delega per la riforma del diritto di sciopero nel settore dei trasporti introduce una serie di nuovi concetti:

Referendum consultivo preventivo:E’ obbligatorio che preceda la proclamazione di uno sciopero per i sindacati che non raggiungono la soglia del 50% – ma abbiano più del 20% – di rappresentatività. Lo sciopero è legittimo solo con il voto favorevole del 30% dei lavoratori;

Dichiarazione preventiva di adesione allo sciopero:Ciascun lavoratore deve dichiarare anticipatamente la propria volontà di adesione in modo tale da valutare l’entità dei disagi sui trasporti;

Sciopero virtuale:Manifestazione di protesta con garanzia dello svolgimento della prestazione lavorativa. Può essere reso obbligatorio per determinate categorie professionali;L’applicazione di sanzioni:E’ attuata da parte dei prefetti e non più dai datori di lavoro

© Riproduzione riservata