Connettiti con noi

Protagonisti

Wilma Oliverio: chi è l’a.d. di AB Normal dello chef Alessandro Borghese

Il profilo della donna che ha fatto di Alessandro Borghese uno dei volti più conosciuti del mondo della ristorazione e dell’intrattenimento

architecture-alternativo Credits: Photo by Stefania D'Alessandro/Getty Images

Il suo volto è, forse, meno conosciuto del marito, ma il successo di uno degli chef più conosciuti in Italia è anche merito suo. Stiamo parlando di Wilma Oliverio, Chief Executive Officer della AB Normal – Eatertainment Company, la donna che ha fatto di Alessandro Borghese uno dei volti più conosciuti del mondo della ristorazione e dell’intrattenimento (con i programmi 4 Ristoranti e Celebrity Chef) in Italia.

Le origini di Wilma Oliverio

Nata a Telese Terme (Benevento) in Campania da una madre croata e un padre spagnolo, Wilma Oliverio si avvicina fin da subito al mondo della cucina: cresce vicino ai nonni, che gestiscono un un ristorante con albergo a Talese, mentre il padre gestisce una società di rappresentanza commerciale sempre in ambito Food & Beverage.

Dopo gli studi in Scienze politiche a Milano, gli esordi professionali appartengono, però, al mondo della moda e del piccolo schermo con le prime esperienze su Tg Rosa (Odeon Tv) e a Ok Il prezzo è giusto. È nel 2008, da quadro nel publisher di videogame Digital Bros, che avviene l’incontro che cambia la vita di Oliverio. La società cerca uno chef giovane e brillante per il videogioco Cooking Mama e la conduttrice Alessia Ventura, che Wilma Oliverio ha conosciuto a Ok Il prezzo è giusto, le dà il numero di Borghese. Un vero e proprio colpo di fulmine, che porta pochi mesi più tardi alle nozze.

La nascita di AB Normal – Eatertainment Company

I due diventano presto una coppia anche sul lavoro. Nel 2010 Wilma Oliverio e Alessandro Borghese danno vita alla AB Normal – Eatertainment Company. Il nome, che di fatto riprende le iniziali dello chef, ha invece origine dalla celebre targa del cervello di Frankestein Junior, come ammesso dallo stesso Borghese in occasione di un’intervista a il Giornale.

Nello specifico AB Normal si occupa di food consulting e advertising, puntando sull’eccellenza creativa, sulla comunicazione, sullo sviluppo di Format Tv e product placement.

Nel mondo della ristorazione, la società è presente con il brand Alessandro Borghese – il lusso della semplicità, che dà anche il nome ai ristoranti di Milano e Venezia e si occupa anche di catering e banqueting per eventi pubblici e privati.

Nel frattempo, sotto la guida di Wilma Oliverio, AB Normal ha esteso le sue specializzazioni nei settori del Wedding, del team building e del Live Cooking.

Nel banqueting e catering AB Normal propone ricevimenti tailor made e mette a disposizione di eventi pubblici e privati lo staff di Alessandro Borghese: cuochi, maitre chocolatier, pasticceri, sommelier e professionisti del gusto. Inoltre, può fare affidamento su un team di flower designer e professionisti del wedding.

L’attività di team building di AB Normal, invece, prende il nome di “Business in the Kitchen”: è una vera e propria gara gastronomica tra colleghi di lavoro guidati da Borghese e dai suoi cuochi, perché, come sottolineato dallo chef, “in cucina come in azienda ci vogliono regole, capacità, tenacia e spirito di gruppo”.