Cristian Mazzoleni e Rabih Hamdan entrano in Kiko

L’azienda bergamasca del beauty nomina un nuovo Chief Financial Officer e un Chief Transformation Advisor

Kiko ha annunciato due nuovi ingressi strategici ai vertici aziendali: Cristian Mazzoleni, Chief Financial Officer e Rabih Hamdan, Chief Transformation Advisor. Le nomine, si precisa in una nota del gruppo, rientrano nell’ambito di un processo di rafforzamento di alcune funzioni aziendali strategiche.

Il nuovo Cfo Mazzoleni vanta un’ampia esperienza internazionale nell’ambito dei prodotti di consumo, beauty, jewellery e retail, con una forte specializzazione nella gestione di realtà retail in forte crescita ed espansione. Mazzoleni ha iniziato la sua carriera in Procter&Gamble, in Italia e all´estero, dove ha ricoperto diverse posizioni in ambito finanziario a supporto di varie funzioni di business (Supply Chain, Marketing, Sales, Strategy), con responsabilità a livello nazionale, europeo e globale. In seguito, è entrato in Coty Beauty con il ruolo di Finance Vice-President per la logistica e pianificazione di prodotto e inventario e, dal 2019, ha lavorato in Pandora, nella sede di Copenhagen, inizialmente come Chief Financial Officer Emea e, successivamente, come Global Senior Vice President Finance, con responsabilità diretta su tutti i mercati.

Nell’ultimo decennio, Hamdan è stato Senior Partner e membro del team di leadership globale della società di consulenza gestionale e tecnologica BearingPoint, dove ha guidato l’innovazione per il gruppo e i suoi clienti, contribuendo ad aprire nuovi mercati e nuovi processi di sviluppo. In precedenza, ha lavorato in aziende di medie e grandi dimensioni, in diversi paesi e settori, tra cui tecnologia, media, retail, lusso e cosmetici, fornendo consulenza strategica e lavorando per la trasformazione di nuovi modelli di business, con un focus sulle dimensioni culturali, ecosistemiche, tecnologiche e incentrate sulle persone. Hamdan nel nuovo ruolo si occuperà di guidare l’azienda in un processo di trasformazione per rafforzare Kiko nel perseguimento di una strategia omnicanale, avviando al contempo un programma orientato alla Triple-Bottom-Line People, Planet, Profits e rafforzando il profilo internazionale in Asia, Medio Oriente e Stati Uniti.

© Riproduzione riservata