Connettiti con noi

People

Cambio al vertice di Apple, salutano Browett e Forstall

Il primo, responsabile del retail, paga un orientamento troppo marcato al fatturato rispetto alla qualità di servizio; il secondo lascerà a fine anno in seguito agli errori sulla nuova app Mappe

Non è durata molto l’esperienza in Apple di John Browett, ex ceo di Dixons Retail, capogruppo della catena Unieuro. Approdato a Cupertino non più di nove mesi fa a capo del retail dell’azienda e salutato da molti quotidiani come “un manager inglese molto consumer focus” (quindi vicino alla filosofia degli Apple Store) ha salutato ieri Apple. Il manager, che per il momento sarà sostituito ad interim dal ceo Tim Cook, paga una serie di decisioni sulla gestione del personale e degli orari che avevano creato non poche ripercussioni e malumori interni, almeno secondo quanto riportano numerosi siti americani che sottolineano come su Browett alla fine sia pesato un orientamento troppo marcato al fatturato sulla qualità del servizio. In Apple ha anche comunicato che il prossimo anno lascerà la società anche Scott Forstall, senior vice president che paga invece gli errori sulla nuova app Mappe e la conseguente necessità di fare scuse pubbliche –a cui lo stesso è stato restio – e, sempre secondo i siti d’oltre Oceano, la scarsa capacità d’integrarsi con lo staff di Cupertino nonostante il favore del fondatore Steve Jobs.

Credits Images:

John Browett