La Guida Michelin sbarca a Singapore

Delle 200 strutture segnalate, 29 premiate dalle stelle. Tra queste spicca il ristorante Resorts World Sentosa, dello chef Joël Robuchon

Singapore è certamente una capitale del business mondiale, ma c’è anche chi la considera capitale gastronomica del sud est asiatico anche grazie ai suoi numerosi ristoranti, bancarelle, hawkers e food courts, le diverse varianti culinarie e i festival dedicati al food che si moltiplicano ogni anno. Anche per questo debutta la prima edizione della Guida Michelin dedicata alla Città del Leone.La guida annovera all’interno circa 200 strutture di cui 29 premiate con le stelle, 34 messe in risalto all’interno della categoria Bib Gourmand per la cucina di altissima qualità a prezzi accessibili (a Singapore è possibile mangiare bene con pochi dollari), e speciali menzioni d’onore per le restanti 137.Questa prima edizione, disponibile a breve anche via app per Apple e Android, ha visto trionfare lo chef pluristellato Joël Robuchon, con le uniche 3 stelle conferite al suo omonimo ristorante all’interno del Resorts World Sentosa.

CIBO DA STRADA STELLATO. Cucina francese, cinese e giapponese in primis ma la vera novità, unica al mondo, è l’inedito riconoscimento conferito allo street food orientale: Hill Street Tai Hwa Pork Noodle e Hong Kong Soya Sauce Chicken Rice & Noodle sono gli hawkers premiati con una stella che rappresentano per la prima volta l’apertura della guida anche al cosiddetto “cibo da strada”.

© Riproduzione riservata