Connettiti con noi

Media

Streaming: anche Prime Video “cede” alla pubblicità

Prime Video pubblicità

Prime Video lancerà il servizio di streaming Tv on demand con contenuti pubblicitari in Italia a partire dal 9 aprile. La piattaforma streaming di Amazon sta comunicando, infatti, agli abbonati la novità: “A partire dal 9 aprile 2024, i film e le serie TV di Prime Video includeranno un numero limitato di annunci pubblicitari” spiega l’e-mail. Amazon promette un affollamento basso: “Puntiamo ad avere un numero significativamente inferiore di annunci pubblicitari rispetto alla televisione lineare e ad altri servizi di streaming”.

Prime Video: i costi dell’abbonamento senza pubblicità

Insieme all’Italia, il 9 aprile arriverà la pubblicità su Prime Video anche in Spagna e Francia. L’inserimento degli spot pubblicitari non comporterà alcuna modifica al prezzo dell’abbonamento Prime. Per chi non volesse vedere gli spot dovrà pagare un supplemento pari a 1,99 euro al mese (l’attivazione può essere fatta visitando la pagina primevideo.com/adfree). Ci saranno comunque annunci pubblicitari all’interno di  eventi dal vivo, come le competizioni sportive, così come sui canali aggiuntivi.

Prime-Video-senza-pubblicità

L’inserimento degli spot è stato motivato con l’esigenza di “continuare a investire in contenuti di qualità e di aumentare questi investimenti nel tempo e di conseguenza supportare il mantenimento della qualità e quantità dei contenuti inclusi in Prime Video”. Una motivazione, questa, simile a quanto già indicato da altri operatori che hanno scelto di inserire la pubblicità e/o aumentare i costi di abbonamento.