Connettiti con noi

Business

Snapchat delude a Wall Street: conti in rosso e pochi utenti

Nella contrattazione after hours al Nasdaq, la società che produce l’app di messaggistica istantanea perde oltre il 20% del suo valore. Male anche il business Spectacles

Conti in rosso, meno utenti del previsto e un prodotto che non decolla. È un momento difficile per Snap, la società che produce l’app di messaggistica istantanea Snapchat che il 7 novembre, a mercati chiusi, ha presentato i conti relativi al terzo trimestre. Risultati talmente deludenti per gli analisti che hanno portato il titolo a perdere oltre il 20% del valore nella contrattazione after hours al Nasdaq. Dai massimi raggiunti pochi giorni dopo la sua quotazione a marzo, l’azione Snap ha perso quasi la metà del valore.

Business Snapchat: cosa non va

Nel trimestre concluso il 30 settembre, la società ha visto i ricavi pari a 207,937 milioni di dollari, contro i 128,204 milioni dello stesso periodo del 2016 (+62%); risultati inferiori alle attese di 236,9 milioni e che non bastano a ripianare le perdite che, nel periodo preso in esame, sono arrivate a 443,159 milioni di dollari, contro il rosso di 124,228 milioni dello stesso periodo dello scorso. Crescono gli utenti, ora 178 milioni, ma sono inferiori alle attese di 181,8 degli analisti. A pesare è anche il flop degli occhiali connessi Spectacles, lanciati lo scorso dicembre. La società, che ha venduto solo 150 mila unità dal lancio (ben al di sotto delle attese), ha accusato una perdita di 40 milioni di dollari nel trimestre. Alla luce dei risultati della trimestrale, la società ha annunciato un drastico cambio di rotta.

Credits Images:

© Getty Images