Connettiti con noi

Business

I vertici di Unicredit volano a Varsavia per la nomina del nuovo ad

Giovedì mattina il presidente Dieter Rampl e gli altri membri del Cda della banca daranno il via alla rivoluzione nel top management di piazza Cordusio

Entro poche ore si avrà il nome del nuovo amministratore delegato di Unicredit. Questa mattina, poco prima dell’ora di pranzo, il presidente Dieter Rampl ha lasciato Milano ed è partito alla volta di Varsavia dove domani si riunirà il Cda della banca, probabilmente in una sede della controllata Bank Pekao nei pressi dell’aereoporto. Sarà proprio il consiglio d’amministrazione a nominare il nuovo ad di Unicredit. Solo allora – secondo quanto riferiscono all’agenzia Adnkronos fonti vicine a Rampl – verrà completato, d’accordo con il nuovo Ceo,il top management con la nomina di uno o due direttori generali. La nuova governance, tuttavia, non sarà pronta prima di novembre.La soluzione interna è praticamente scontata con Federico Ghizzoni e Roberto Nicastro alla guida del gruppo, uno come amministratore delegato e l’altro come direttore generale. Anche l’attuale deputy ceo, Paolo Fiorentino, potrebbe rientrare fra le scelte del Cda, se non come ad almeno come direttore generale. Il manager, però, ai giornalisti presenti davanti alla sede di Piazza Cordusio ha preferito rispondere con un “No comment” riguardo a un suo possibile nuovo incarico al vertice di Unicredit.