Connettiti con noi

Business

Fiat-Chrysler, ad agosto la fusione. In Borsa a ottobre

Durante l’assemblea generale dell’Unione industriale di Torino, l’a.d. Sergio Marchionne ha annunciato i prossimi passi della società italo-statunitense

Si è tenuta proprio nello stabilimento della “discordia” di Grugliasco, protagonista dello sciopero dei lavoratori Fiom, l’assemblea generale della Unione industriale di Torino. In prima fila, l’a.d. della Fiat Sergio Marchionne che ha annunciato per i primi di agosto l’assemblea straordinaria per l’approvazione della fusione Fiat-Chrysler. Positiva la sua valutazione del mercato americano: “È migliorato mese per mese”, sottolinea Marchionne, ribadendo che “giugno sarà un buon mese” per le immatricolazioni di nuove auto negli Stati Uniti. Entro ottobre, invece, si procederà alla quotazione in Borsa.

Quanto invece al rinnovo del contratto di lavoro degli 86 mila dipendenti, Marchionne conta di raggiungere un accordo “presto, il prima possibile. L’impegno da parte nostra c’è, bisogna chiarire tutto e poi tornare a sedersi a un tavolo”. Con l’occasione, il numero uno di Fiat ha anche rinnovato l’invito alla Fiom a firmare gli accordi: “Non andiamo a rivangare vecchie storie. C’è un accordo con i sindacati di maggioranza, l’invito alla Fiom a firmare quegli accordi, a sedersi al tavolo e a far parte di questo mondo rimane, è inutile reinventarsi delle regole”.