Connettiti con noi

Business

Alibaba punta alla Borsa di Hong Kong, con un’Ipo da 20 miliardi

Dopo New York, ora il colosso cinese vuole sbarcare in Cina. L’operazione potrebbe essere la più grande dal 2010 nella piazza finanziaria asiatica

Gli Stati Uniti non gli bastano più. Dopo la quotazione a Wall Street del 2014, ora Alibaba starebbe puntando alla terza piazza finanziaria asiatica per capitalizzazione. Secondo quanto riportato da Bloomberg, il gigante cinese dell’e-commerce nei giorni scorsi avrebbe depositato il prospetto di quotazione secondaria all’Hong Kong Stock Exchange, utile per collocare titoli fino a 20 miliardi di dollari. L’operazione, che dovrebbe concludersi nel terzo trimestre del 2019, presumibilmente servirà per racimolare capitali da investire in tecnologia. Con questa Ipo, infatti, Alibaba riuscirebbe sia a espandere il suo business, rafforzandosi nelle consegne di cibo e nei viaggi, sia ad attrarre investitori, magari soffiandoli a rivali storici, come Tencent (il colosso che controlla la app wechat) e Meituan. La società asiatica ha scelto la procedura “riservata”, così da impedire la diffusione di informazioni finanziarie. Al momento, i soli rumors hanno fatto salire i titoli delle aziende che sono finanziate o legate ad Alibaba, come New Huadu Supercenter e Sanjiang Shopping club.