Connettiti con noi

Business

Finanziaria, voto finale il 10 dicembre in Senato

Secondo il presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri, la legge di Stabilità approderà a Palazzo Madama a tempo di record. Depositato l’emendamento relativo al bonus del 55% per le ristrutturazioni edilizie eco-compatibili

Tempo da record per la Finanziaria: già entro venerdì potrebbe arrivare il sì definitivo della Camera e in sole tre settimane la manovra economica sarà esaminata in Senato. Effetto dell’appello del capo dello Stato all’irrevocabilità della Legge di Stabilità per l’Italia e alla fretta di arrivare alle mozioni di sfiducia e fiducia (rispettivamente in Camera e Senato) previste per metà dicembre. “La legge di stabilità si voterà al Senato entro la prima decade di dicembre” conferma il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, sottolineando che si tratta di “un iter accorciato rispetto alla prassi e a tutti i precedenti”. Dopo il voto a Montecitorio, previsto entro venerdì 19, la Legge passerà nell’altra Camera del Parlamento dove verrà discussa dalla commissione Bilancio prima di approdare, entro il 7 dicembre, in aula.

Depositato emendamento eco-bonusIntanto è stato depositato l’emendamento alla Legge di Stabilità che rifinanzia l’eco bonus per le ristrutturazioni edilizie eco-compatibili. Per queste ci sarà la possibilità di procedere alla detrazione del 55% spalmata su 10 anni. È stata inoltre inserita (nel fondo per interventi vari da 800 milioni) la possibilità di intervenire per i malati di Sla.