Connettiti con noi

Business

AAA offresi 1,2 miliardi per la crescita delle imprese

In occasione dell’inaugurazione della nuova sede in via Turati a Milano, presentato il Fondo italiano di investimento per le imprese che vogliono crescere. Tra i soci sottoscrittori anche Confindustria, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Monte dei Paschi di Siena e Cassa Depositi e Prestiti

E’ stata inaugurata questa mattina dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, e il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, la nuova sede del Fondo italiano di investimento, lo strumento con dotazione iniziale di 1,2 miliardi di euro per il sostegno allo sviluppo delle Piccole e medie imprese italiane. Obiettivo del Fondo sarà quello di finanziare società – tramite l’ingresso nel capitale – che hanno intenzione di fondersi, oppure che vogliono crescere all’estero tramite acquisizioni, ma non hanno abbastanza risorse per farlo.Il Fondo ha attualmente tra i sottoscrittori Confindustria oltre a Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps (Monte dei Paschi di Siena) e Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) oltre a sei istituti popolari che hanno aderito in una seconda fase: Bpm, Ubi, Bper, Banca Cividale, Creval e Icbpi. In rappresentanza di questi istituti, il cda della nuova società di gestione del risparmio che gestisce il Fondo si allargherà a 12 membri con l’ingresso del vice direttore generale di Icbpi, Domenico Santececca. A presiedere il cda è stato chiamato Marco Vitale, docente di economia e consulente aziendale, nonché presidente di Aifi, l’associazione del private equity e del venture capital. Il ministro Tremonti ha rivendicato la paternità dell’iniziativa e soprattutto sottolineato la dimostrazione di efficienza resa con il lancio del Fondo che a un anno dalle prime valutazioni e a sei mesi dalla presentazione ha già in vista i primi investimenti diretti. Sei, secondo Radiocor, potranno essere gli ingressi diretti nel capitale di Pmi italiane che sono stati esaminati dal cda del Fondo della scorsa settimana e che si concretizzeranno entro fine anno. All’inaugurazione della sede (in via Turati nel palazzo ex Hdp-Gemina) sono intervenuti anche i rappresentanti dei grandi istituti bancari che hanno sostituito quote del Fondo. Tra questi il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari, e il consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera che, ribadendo la bontà dell’iniziativa, ha sottolineato come il Fondo investrà in Pmi “sane e che vogliono espandersi” con un fatturato tra i 10 e i 100 milioni.