Connettiti con noi

Business

Apple nel mirino Ue. Avviata indagine

La Commissione Europea vuole accertare se gli accordi tra il colosso di Cupertino e gli operatori telefonici europei abbiano penalizzato i concorrenti

Verificare se gli accordi che Apple ha sottoscritto con gli operatori telefonici europei abbiano penalizzato i concorrenti. Ecco l’oggetto dell’indagine che la Commissione Europea ha intrapreso. Un’indagine che, secondo il Financial Times, ha spinto la Commissione ad inviare agli operatori telefonici un questionario. A corredare il questionario anche un documento nel quale la Commissione dice di aver «ricevuto informazioni che indicano come Apple e gli operatori mobili hanno sottoscritto accordi che potenzialmente portano all’esclusione di altri produttori dal mercato». Nel documento si fa riferimento a «indicazioni che certe funzioni tecniche sono disabilitate su certi prodotti in alcune nazioni nell’area EU/EEA. Se questo comportamento fosse confermato, si potrebbe essere di fronte ad una infrazione della legge antitrust».

La Ue tra le altre cose vuole accertare se il colosso di Cupertino abbia obbligato gli operatori ad acquistare un numero minimo di iPhone, se faccia pressione a far investimenti pubblicitari, e se obblighi ad applicare restrizioni tecniche, come sembrerebbe aver fatto con il 4G.

Gli operatori dovranno rispondere al questionario entro al 17 giugno. Dopodichè la commissione dovrà valutare se con il suo agire Apple abbia una posizione dominante nel settore smartphone. Una valutazione non facile anche per la forte presenza sul mercato di Samsung.