Ristorazione: il mercato è sempre più florido, anche grazie a TripAdvisor

Quello della ristorazione è un mercato che cresce sempre di più. A livello globale, nel 2018 ha raggiunto quota 1.4 trilioni di euro e il suo tasso di crescita dovrebbe passare dal +2,9% del periodo 2010-2018 al +4,7% del periodo 2018-2022. In Italia, lo scorso anno il fatturato è arrivato a 52 miliardi di euro e l’accelerazione prevista per i prossimi anni è dello 0.6% annuo. A dirlo è lo studio dell’impatto economico di TripAdvisor e TheFork sul mercato della ristorazione 2019, condotto da Strategy&, parte del network PwC, da cui emerge che questa crescita è dovuta anche all’influenza del sito di viaggi più grande al mondo e della piattaforma di prenotazione dei ristoranti leader in Europa e sussidiaria di TripAdvisor. Infatti, insieme, queste due realtà hanno contribuito a generare quasi 7,2 miliardi di euro per i ristoranti nei sei mercati analizzati dallo studio (Stati Uniti, Regno Unito, Italia, Francia, Spagna e Paesi Bassi): di questi, due miliardi sono stati generati in Italia. Non solo: hanno anche creato o sostenuto 60mila posti di lavoro nei sei Paesi, di cui 15.500 in Italia. “Le dimensioni e l’accelerazione dell’industria globale della ristorazione sono molto incoraggianti per i ristoratori in Italia e non solo. È anche sì chiaro che TripAdvisor e TheFork impattano economicamente in maniera sostanziale e positiva su questa industria in diversi modi, dal portare ricavi incrementali ai business della ristorazione al supportare posti di lavoro a livello locale” ha commentato Pierre Péladeau, Partner di Strategy&. 

TripAdvisor e TheFork fanno bene al mercato della ristorazione

I ristoranti che scelgono di utilizzare i siti di pianificazione dei viaggi e di prenotazione dei ristoranti come TripAdvisor e TheFork non forniscono solo un servizio ai loro clienti, ma registrano anche un aumento della redditività. Ma come fare per avere successo online? Secondo lo studio di Strategy& bisogna seguire cinque passi fondamentali:

  1. essere presenti laddove i clienti compiono le loro ricerche, ossia sui siti e le app di pianificazione dei viaggi e prenotazione dei ristoranti. Avere una presenza su TripAdvisor aumenta del 2% i ricavi medi annuali, mentre essere prenotabili su TheFork accresce del 10% i ricavi addizionali;
  2. rivendicare gratuitamente la propria pagina su siti come TripAdvisor e coinvolgere gli utenti, per esempio rispondendo alle recensioni online. Appropriarsi della propria pagina su TripAdvisor significa godere di 14mila euro di entrate in più all’anno. Essere prenotabili su TheFork aggiunge in media 5,1 settimane di ricavi;
  3. chiedere ai propri clienti di condividere online le loro recensioni e opinioni sincere. Le strutture con un totale di recensioni che va da 51 a 100 godono di un aumento medio delle entrate del 2%;
  4. essere prenotabili online. I ristoratori che rendono più facile la prenotazione del loro ristorante da parte dei clienti aderendo alla piattaforma di TheFork registrano in media 16 volte il ritorno sull’investimento;
  5. considerare opportunità di marketing a pagamento per aumentare il traffico e le entrate.