Connettiti con noi

Attualità

Natale 2018, gli italiani spenderanno 541 euro a famiglia

La spesa maggiore sarà destinata ai regali, seguiti dal cibo e dai viaggi. Crescono gli acquisti online

All’attesissimo appuntamento con il Natale mancano ancora 20 giorni, ma gli italiani hanno già iniziato a mettere mano al portafoglio. Secondo la ventunesima edizione della Deloitte Xmas Survey, che ha raccolto l’opinione di oltre 9.000 consumatori in 10 Paesi europei tra cui l’Italia per cercare di capire quale cifra sborseranno per regali, cibo, esperienze per il tempo libero, infatti, il 23% del budget destinato al grande capitolo del Natale è già stato speso, anche per effetto del Black Friday. Se lo scorso anno, a sfruttare quest’ondata di sconti era stato il 6% della popolazione, quest’anno la percentuale di chi ha cercato di fare affari in occasione del periodo di saldi prenatalizio è salita all’11%. Il resto degli acquisti verrà concentrato nei primi 15 giorni di dicembre.Complessivamente, ogni famiglia del Belpaese spenderà 541 euro, contro i 527 euro del 2017: leggermente meno che nel resto d’Europa. In media, infatti, quest’anno nel vecchio continente si spenderanno 456 euro. Tuttavia, la crescita rispetto al 2017 è più elevata in Italia: +3% contro il +2% europeo. In termini assoluti, i Paesi più “spendaccioni” saranno Regno Unito, Spagna e Austria. Il paese che spenderà di meno, invece, sarà la Russia (284€ nel 2018, con riduzione dell’1% rispetto a quanto speso nel 2017).

Per il Natale 2018 cresce la spesa online

Ma il budget destinato al Natale come sarà ripartito? Secondo i dati Deloitte, 216 euro saranno spesi per i regali, 140 euro per il cibo, 119 euro per i viaggi e 66 euro per il cosiddetto “socializing”, ossia le attività ricreative legate alle festività natalizie. È vero che la stragrande maggioranza dei nostri connazionali (il 74%) continuerà a prediligere i negozi fisici, tuttavia la percentuale di chi si affiderà alla rete per gli acquisti natalizi continua a crescere: del 24% rispetto al 2016 e del 14% rispetto al 2017. In particolare, è significativo il balzo in avanti registrato dal canale mobile: dal 2016 al 2018 è l’incremento è stato dell’11. In pratica quest’anno 1 euro su 5 sarà speso via smartphone. In Europa, invece, la spesa online è aumentata solo del 4% rispetto allo scorso anno.