Connettiti con noi

Attualità

Msc Crociere, la Finanza sequestra 33 milioni a presidente e a.d.

Confisca preventiva ai danni di Francesco Andrea Zuccarino e Pierfrancesco Silvio Vago, si indaga per omessa dichiarazione dei redditi e dichiarazione infedele

Una bufera investe i vertici di Msc Crociere. La Guardia di finanza di Napoli ha eseguito due decreti di sequestro preventivo di beni per circa 33,3 milioni di euro nella disponibilità dell’amministratore delegato pro tempore della Msc Crociere di Ginevra, Pierfrancesco Silvio Vago, e del presidente del cda della Msc Crociere di Napoli, Francesco Andrea Zuccarino. Nei confronti dei due amministratori si procede rispettivamente per il reato di omessa dichiarazione dei redditi e di dichiarazione infedele.

I FATTI. Secondo le indagini della Procura di Napoli è emersa l’esistenza, presso la sede della Msc Crociere spa di Napoli, di un’organizzazione occulta della Msc Crociere sa di Ginevra, che non ha dichiarato redditi realizzati nel territorio nazionale per circa 38 milioni di euro, cui corrispondono imposte dirette evase per oltre 10,7 milioni di euro.