Educazione finanziaria in Italia: appuntamento al Salone del Risparmio

L’evento, che conta oltre 9 mila iscritti, sarà un importante punto di riferimento per risparmiatori, studenti e aspiranti consulenti finanziari

Lo sviluppo del capitale umano e la promozione dell’educazione finanziaria come leve per rispondere ai cambiamenti in atto e gestire le sfide future: anche quest’anno il Salone del Risparmio dedicherà ampi spazi e momenti di confronto alla formazione, all’interno delle oltre 120 conferenze in programma dal 10 al 12 maggio 2022 in presenza al MiCo di Milano e online su FR|Vision per la dodicesima edizione.

Educazione finanziaria in Italia: segnali positivi dai risparmiatori

Sebbene gli italiani tradizionalmente non brillino in Europa per il livello di alfabetizzazione finanziaria, il biennio di crisi appena affrontato ha fatto emergere segnali promettenti in tal senso. Come ricorda Fabio Galli, direttore generale di Assogestioni, in questo periodo i risparmiatori italiani hanno mostrato di aver acquisito le cosiddette “competenze nascoste: un serbatoio di valori e capacità che hanno consentito di affrontare in maniera positiva l’ondata emotiva derivante dagli episodi di volatilità che si sono verificati. La stabilità degli investimenti, sostenuta da una crescente consapevolezza finanziaria delle famiglie, è la base per favorire il sostegno dell’economia e lo sviluppo sociale del Paese”.

Un’indicazione incoraggiante, che va nella direzione giusta di costruzione di una cultura del risparmio, come già auspicavano i Padri Costituenti nel 1947. Quest’anno al Salone, che ha superato i 9.200 iscritti, verranno, infatti, celebrati proprio i 75 anni dalla nascita della Costituzione italiana, che individua nella tutela del risparmio uno dei principi fondamentali della cosiddetta “Costituzione economica”, con la presentazione di un francobollo dedicato al risparmio gestito. Nella conferenza in programma giovedì alle 12.15 in sala Silver, il costituzionalista Alfonso Celotto ripercorrerà la storia e le dinamiche che hanno ispirato la stesura dell’Articolo 47, con il chiaro riferimento alla necessità di diffondere, anche in Italia, l’Investment trust – organismo di investimento collettivo nato negli Stati Uniti.

Un Educational Corner al Salone del Risparmio 2022

Altra novità di quest’anno sarà l’Educational Corner, una vera e propria piazza fisica, creata da Salone e Assogestioni, posizionata nello spazio centrale d’ingresso del MiCo che si apre verso l’Edicola, in cui formazione e informazione si fondono e collaborano allo sviluppo dell’industria. Un palcoscenico nato per dare voce alle iniziative e alla mission dell’offerta formativa, rivolta a operatori del settore, giornalisti, aspiranti consulenti finanziari, studenti e risparmiatori, che premia chi ha fatto della formazione e dell’educazione finanziaria il centro della propria attività.

Sempre ai giovani è dedicata la sesta edizione di ICU. Il tuo capitale umano, il programma formativo a cura di Assogestioni volto ad avvicinare i giovani a una carriera nel risparmio gestito. Giovedì 12 maggio, giorno di apertura anche al pubblico, si terrà una giornata di formazione e orientamento, durante la quale gli studenti potranno incontrare i rappresentanti delle Sgr, partecipare a workshop dedicati, ascoltare le testimonianze di chi lavora nel settore e candidarsi ai tirocini offerti dalle società̀ aderenti al progetto.

Negli ultimi cinque anni il progetto ICU ha registrato 800 i colloqui svolti, più di 5 mila gli studenti coinvolti nell’ambito del progetto e oltre duemila giovani che hanno presenziato all’evento; a questi numeri si aggiungono i 3 mila curricula raccolti sul sito e oltre 120 stage attivati ogni anno, aiutando più di un terzo dei neolaureati ad avviare una carriera nel settore. I giovani interessati a partecipare alla selezione per uno stage in una SGR possono caricare il proprio curriculum sul sito www.iltuocapitaleumano.it.

© Riproduzione riservata