Tiger Woods, fuori dalla Top 50

Dopo 15 anni il campione esce dalle posizioni nobili dell’Official Golf World Ranking

La fine di un mito o il fisiologico declino di un campione? Difficile prendere ora una posizione definitiva, quello che è certo è che Tiger Woods è ormai fuori dalla top 50 dell’Official Golf World Ranking. Ne è uscito, dopo 15 anni di presenza fissa, domenica 2 ottobre. Ne è uscito dopo 778 settimane delle quali ben 623, al comando, da leader incontrastato. Adesso per Tiger, che non vince una gara da due anni, la posizione di classifica è la numero 51, lontanissimo dall’inglese Luke Donald, numero uno davanti al connazionale Lee Westwood e al nordirlandese Rory McIlroy. A sancire l’allontanamento dalla top 50 l’ultimo torneo dell’European Tour, il Dunhill Links Championship nel quale il quinto posto di Louis Oosthuizen ha proiettato il sudafricano nella top 50 proprio a danno di Woods.

Il 35enne (ex) re del green non gioca da oltre un mese e mezzo, da quando, impegnato al PGA Championship, è stato eliminato al taglio. Il Frys.com Open, in programma a partire dal 6 ottobre al CordeValle nel nord della California, potrebbe segnare il ritorno del campione (almeno nella top 50).

© Riproduzione riservata