Connettiti con noi

Lifestyle

I coltelli Lorenzi nel mirino di Arnault

Il patron di Lvmh avrebbe presentato un’offerta irrinunciabile per la storica coltelleria di via Montenapoleone

Dopo aver messo le mani sul cappuccino (e il panettone) Cova, il patron di Lvmh sarebbe pronto ad accaparrarsi un’altra storica griffe di Milano, ancora una volta nella celebre via Montenapoleone. Questa volta il mirino di Bernard Arnault sarebbe volta sulla coltelleria Lorenzi. Una bottega storica, quella del civico 9 della strada milanese dello shopping, fondata bel 1929 dalla famiglia trentina dei Lorenzi e dove oggi, al di là dei coltelli, sono presentati in bella mostra rasoi, accendini, accessori da fumo e da pipa. Insomma veri gioielli di alto artigianato, tutto italiano. Aldo e Franco Lorenzi al momento hanno risposto con un “No Comment” che sempre dare adito ai rumors che vogliono i due fratelli, ultra settantenni e, si dice, non in ottimi rapporti, pronti a vendere l’attività di famiglia al magnate francese. Lorenzi, se l’operazione alla fine andasse in porto, andrebbe così ad aggiungersi al ricco portafoglio di marchi italiani come Bulgari, Loro Piana, Emilio Pucci, Cova, Fendi.