Connettiti con noi

Lifestyle

Premio Strega, Nesi alla testa della cinquina

Arpaia, Desiati, Veladiano e Catellina gli altri finalisti. Polemico Geda, il primo degli esclusi

Definita la cinquina del Premio Strega, i finalisti che concorreranno, il prossimo 7 luglio, all’assegnazione della sessantacinquesima edizione del famoso premio letterario. A guidare la cinquina con 60 voti (sui 400 totali) Edoardo Nesi e il suo Storia della mia gente, edito da Bompiani. Segue, con 49 voti, un terzetto composto da Bruno Arpaia, autore de L’energia del vuoto (Guanda); Mario Desiati, autore di Ternitti (Mondadori) e Mariapia Veladiano, autrice de La vita accanto (Einaudi). L’ultima finalista è, con 45 preferenze, Luciana Castellina, firma de La scoperta del mondo, edito da nottetempo. Fermo a quota 37 voti, il primo degli esclusi alla finale Fabio Geda, autore del best seller Nel mare ci sono i coccodrilli, edito da Dalai. Un’esclusione questa accolta con un accento polemico da Geda: «Sono comunque contento. ma la mia è una casa editrice indipendente, che perciò come sappiamo, nelle logiche del concorso, che ognuno di noi conosce, aveva poche speranze. Qui non sono i libri al primo posto, ma i gruppi editoriali e le conoscenze dei singoli scrittori». La proclamazione del vincitore avverrànel consueto scenario del Ninfeo di Villa Giulia, come di consueto, il primo giovedì di luglio.