Connettiti con noi

Lifestyle

Parola di esperte

Intervista alle campionesse Denise Karbon e Nadia Fanchini

Sulle piste di quale località vi piace solitamente allenarvi? Per quale motivo?

D.K: Pozza di Fassa. È ripida, difficile e può essere preparata con acqua per ghiacciarla. È una delle uniche piste che rimane chiusa per allenamento, per noi è ottima.

N.F: A casa, a Montecampione.

C’è una località, speciale nel vostro cuore, dove vi piace sciare fuori allenamento per divertirvi? Perché?

D.K: Quando ho tempo di fare una sciata libera, mi piace fare la Sellaronda, partendo da Selva, Val Gardena, Corvara, Arabba, passo sella e ritornando in Val Gardena. È interessante perché si possono fare tante piste diverse, anche difficili, come da Porto Vescovo ad Arabba. Ci sono tante belle possibilità per mangiare e fermarsi per una sosta, per esempio il rifugio Las Vegas a Corvara.

N.F: Sempre Montecampione, perché amo andare a sciare con parenti e amici appena ho un po’ di tempo libero.

Ci dareste qualche piccolo consiglio per goderci al massimo le piste?

D.K: Una buona preparazione fisica è la base per poter trascorrere una bella e intensa giornata sugli sci. Poi è importantissima un’attrezzatura adatta: scarponi, sci, casco ecc. Allora, tutte le piste possono essere godute al massimo.

N.F: Direi di evitare di sciare fuori pista, soprattutto quando vengono annunciati pericoli dagli esperti.

Qual è la pista che più vi portate nel cuore. E quella che non vi piace per niente?

D.K: La Gran Risa di Alta Badia, perché ho vinto la mia prima gara, una gara di recupero, lì. Le donne di solito non gareggiano su questa pista. Peccato, perché è molto selettiva e difficile. La pista che non mi piace è quella di Maribor, perché piatta e monotona.

N.F: Cortina e Lake Louise sono le piste che preferisco, in quanto sono belle ma anche perché mi hanno portato tanta fortuna!! Non ci sono piste che non mi piacciono.

Avete qualche consiglio per scegliere il posto giusto per una vacanza sugli sci e per rincasare felici e soddisfatti?

D.K: È fondamentale un paesaggio suggestivo, con tanta neve, un bell’albergo dove ci si trova bene, magari anche con spa, ottima cucina, un ambiente piacevole e una cordiale ospitalità.

Credits Images:

Dall'alto Denise Karbonr Nadia Fanchini