Nuova Mercedes GLC, che classe

L'erede di GLK cambia stile, ma resta un fuoristrada, anche in versione ibrida plug-in. Prezzi da 47.940 euro

E’ stato presentato nel quartier generale della Stella a Stoccarda il nuovo Mercedes GLC. Un Suv medio che va a prendere il posto del GLK. Arriverà sul mercato a settembre, e rappresenta una rivoluzione epocale per quanto riguarda il design, la tecnologia, l’abitabilità e le prestazioni. La nuova Mercedes GLC misura 4,66 metri, 13 centimetri in più rispetto alla GLK, ed aumenta anche il passo, che ora si ferma a quota 286 cm. Questo aumento delle dimensioni va a beneficiare in termini di spazio per i passeggeri, ora molto più comodi rispetto alla versione passata. Ma oltre alle dimensioni e al nome cambiano soprattutto le forme, molto più sinuose e arrotondate. Cambiano anche le motorizzazioni, benzina e diesel, annunciati più efficienti, con consumi ridotti fino al 19%. In futuro si aggiungerà alla gamma una versione plug-in hybrid. Tornando a focalizzarci sulla parte estetica di questa nuova Mercedes, colpisce l’aspetto del muso, che può essere reso ancora più esclusivo dai fari Led Hight Performance. Anche il paraurti anteriore dà carattere, disponibile in varie versioni, anche AMG e Offoroad. Nel nuovo Mercedes GLC aumenta anche la capacità di carico, che ora va da 580 a 1600 litri. Nell’abitacolo e nella plancia lo stile è completamente cambiato e riprende quello dei modelli più recenti. L’atmosfera è decisamente migliorata, più raffinata alla vista e funzionale al tatto, con lo schermo/tablet, caratteristica dei modelli del marchio. Numerose e importantissime le novità tecnologiche introdotte nel nuovo Suv;

A partire dalle nuove sospensioni pneumatiche Air body control, capaci di adattarsi al meglio al fondo, stradale o off road, passando per il nuovo sistema di scelta della modalità di guida, ora disponibile anche l’Agility Control e il Dynamic Select, in grado di ribassare la GLC di 15 millimetri in Sport. Per chi invece cerca avventure fuoristradistiche, Mercedes offre il pack Offroad permette di alzare da terra di 50 mm la macchina. Passando al cuore pulsante della vettura, possiamo dire che i nuovi motori saranno tutti dei 4 cilindri turbo, benzina e diesel, con trazione integrale 4Matic e cambio automatico 9G-Tronic a nove marce. Si parte dalla Mercedes GLC 250, spinta dal 2 litri turbo benzina da 211 cavalli (350 Nm) e della GLC 220 d, il motore a gasolio che probabilmente sarà più apprezzato in Italia, da 170 cavalli, 400 Nm di coppia e 20 km/litro di percorrenza. Un gradino sopra la GLC 250 d da 204 cavalli e 500 Nm. La motorizzazione più interessante sarà ibrida plug-in, ovvero la GLC 350 e 4Matic, spinta dal 2 litri turbo benzina da 211 cv e dal propulsore elettrico da 116 cv con al cambio automatico 7G-Tronic Plus. È capace di una coppia di ben 560 Nm. L’autonomia solo elettrica è di 34 km (la ricarica è tra 2 e 4 ore) ed emette solo 60 g/km di CO2. Accelera da 0 a 100 km/h in 5”9 e tocca i 235 km/h di velocità massima.

© Riproduzione riservata