Connettiti con noi

Lifestyle

Il ritorno di Dolores

La sua voce nel cuore degli anni ‘90 aveva affascinato un po’ tutti con quel modo particolare di modulare il proprio canto. Stiamo parlando di Dolores O’Riordan…

La sua voce nel cuore degli anni ‘90 aveva affascinato un po’ tutti con quel modo particolare di modulare il proprio canto. Stiamo parlando di Dolores O’Riordan, venuta alla ribalta con la band dei Cranberries e, soprattutto, con la celeberrima Zombie, brano sul tragico conflitto religioso nell’Irlanda del Nord. La carriera fortunata dell’artista irlandese iniziata con il suo gruppo (50 milioni di dischi venduti in tutto il mondo) sta proseguendo da qualche anno in versione solista (ha anche collaborato con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro per il brano Senza fiato). Dopo la pubblicazione del debut Are You Listening esce ora No Baggage, album anticipato dal singolo The Journey. Echi e melodie beatlesiani si intrecciano a sprazzi di un rock più duro – memore dei suoi trascorsi – per un lavoro che ci ripresenta un’artista matura e consapevole. In No Baggage sono proprio i sentimenti a rappresentare il tema principale. Su tutte vale la pena segnalare Throw Your Arms Around Me, una canzone di cui Dolores è particolarmente orgogliosa come testimoniano lesue parole: «Questa canzone racconta di come ci siano due tipologie di persone: coloro che profondamente credono e hanno fede e quelli cheinvece divorano tutte le cose».

Credits Images:

L’ex voce dei Cranberries nel secondo disco da solista