Connettiti con noi

Lifestyle

DriveNow, a Milano il nuovo car sharing premium

Il capoluogo lombardo sarà la prima città italiana ad accogliere la joint venture tra il gruppo Bmw e Sixt Se. Già attiva l’iscrizione, i 480 veicoli premium saranno disponibili dal 19 ottobre

architecture-alternativo

Bmw Serie 1, Serie 2 Active Tourer e Serie 2 Cabrio, ma anche Mini Clubman, Mini 5 porte e Mini Cabrio. È questa la flotta di 480 veicoli di DriveNow, il nuovo servizio di car sharing frutto della joint venture tra il gruppo Bmw e Sixt Se, che debutterà a Milano il 19 ottobre. Il capoluogo lombardo sarà l’undicesima città, la prima italiana di una realtà già affermatasi in altre località europee (al momento Monaco, Berlino, Düsseldorf, Colonia, Amburgo, Vienna, Londra, Copenhagen, Stoccolma e Bruxelles). “Il nostro obiettivo primario è offrire ai nostri utenti la possibilità di vivere una nuova esperienza con un servizio di car sharing innovativo, flessibile e di alta qualità”, spiega Andrea Leverano, Managing Director DriveNow Italia. “Siamo convinti che la presenza di un’ampia scelta di opzioni di mobilità contribuirà ad alleviare il problema del traffico in città”.

COME FUNZIONA DRIVENOW. Come altri servizi di car sharing già presenti in città, la flotta DriveNow – che entro fine 2016 vedrà la presenza di altre 20 Bmw i3 elettriche – sarà utilizzabile attraverso un sistema di noleggio in modalità free float. Sarà sufficiente aprire l’app – già disponibile, così come l’iscrizione al servizio – e selezionare il momento e il luogo in cui si vuole noleggiare un’auto. La tariffa base al minuto varia da 31 a 34 centesimi (per i modelli Bmw Serie 2) e comprende i costi di benzina, assicurazione, parcheggio (strisce blu, strisce gialle) e Area C. Durante il noleggio è possibile sostare in qualsiasi parcheggio consentito al costo di 20 centesimi al minuto. Per terminare il noleggio, è sufficiente lasciare l’auto in un parcheggio consentito all’interno dell’area operativa.

L’AREA OPERATIVA. L’area operativa di 126 km2 è compresa tra il quartiere Gratosoglio a sud, la stazione di Milano Bruzzano a nord, il cimitero di Lambrate a est e il parco divertimenti Acquatica Park a ovest. Prossimamente dovrebbero essere inclusi gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa. All’interno dell’area verde gratuita, pari a 78 km2, il parcheggio non prevede costi aggiuntivi. Ai clienti che, invece, vorranno lasciare l’auto nell’area esterna gialla a pagamento, verrà addebitato un costo extra di 4,90 euro. PROMOZIONE. È già possibile registrarsi al servizio. Durante la fase di lancio, l’iscrizione e i primi 20 minuti di guida saranno gratuiti, mentre successivamente la registrazione avrà un costo di 29 euro una tantum.

Scarica le App