Connettiti con noi

Sostenibilità

Digitali, green, giovani: ecco le 400 imprese italiane che crescono di più

A guidare la classifica “Leader della crescita 2020” le Pmi innovative, come Mamma 2.0 e Supermercato24

architecture-alternativo

E-commerce, sostenibilità, digitale, 4.0: sono le leve che hanno spinto il business di quelle piccole e medie imprese (Pmi) italiane che, a dispetto del panorama desolante, stanno crescendo a ritmi serrati. A svelare quali sono è la classifica de Il Sole 24 Ore e Statista, società leader mondiale dell’analisi statistica, che hanno incoronato “Leader della crescita 2020” ben 400 società del Belpaese. La prima classificata è Mamma 2.0, che opera con la start-up Mukako, un e-commerce di design e ludodidattica per bambini, che sta facendo registrare un vero e proprio record: nel triennio 2015-2018 è cresciuta mediamente del 316% annuo, passando da 100mila euro a oltre 7,2 milioni di fatturato. In seconda posizione troviamo Supermercato24, il portale per la spesa online, che vanta un tasso di crescita del 260% annuo e un fatturato di 14 milioni. Medaglia di bronzo per Rinah spa, attività nella vendita al dettaglio e all’ingrosso. In forte ascesa anche le società “green”. «Quest’anno nella classifica primeggiano le aziende della consulenza e dell’impiantistica per il fotovoltaico e i biocarburanti, oltre a quelle specializzate nel recupero di efficienza energetica» spiega Marco Paciocco, analista di Statista responsabile del ranking italiano. Sono aumentate anche le aziende dell’impiantistica e del comparto industriale, che hanno fatto della rivoluzione 4.0 un punto di forza, e quelle convertite al digitale.

Credits Images:

Elisa Tatton e Martina Cusano, fondatrici di Mukako (Mamma 2.0)

Scarica le App