Le aziende considerate più green dai consumatori? Sono quelle che producono auto. È infatti il settore automobilistico a dominare il podio di Best Global Green Brands, lo studio di Interbrand che esamina il divario tra l’impegno profuso da un brand in termini di corporate social responsibility e la percezione che ne hanno i consumatori. Per il terzo anno consecutivo è Toyota a occupare il gradino più alto, seguito da Ford che guadagna ben 13 posizioni e da Honda, stabile al terzo posto. Nella top 10 anche Nissan, quinta e protagonista di una delle migliori performance di tutta la classifica con un guadagno di 16 posizioni rispetto all’anno scorso, e Volkswagen in settima posizione.

Molto bene anche i brand tecnologici con ben dodici brand in classifica. Primo tra tutti, appena fuori dal podio Panasonic in quarta posizione nella classifica generale Tra gli altri brand del settore Nokia (nono), Dell (decimo), Sony (undicesimo), HP (dodicesimo), Samsung (16esimo), Intel (21esimo), Apple (22esimo), Philips (23 esimo), Xerox (29 esimo) e Canon (30esimo).

Per quanto riguarda la moda da segnalare invece come a distinguersi siano i brand del fast fashion con Adidas in 15esima posizione, Nike in 31esima, H&M in 42esima e Zara, una delle quattro new entry in classifica, alla posizione numero 48.

Nestlè (14esimo), Kia (37esimo) e Colgate (50esimo) le altre novità per l’edizione 2013 della classifica.

LA CLASSIFICA I brand esaminati per l’Interbrand Best Global Brands, la classifica dei 100 brand a maggior valore economico sono alla base delle analisi per lo sviluppo dello studio Best Global Green Brands. Per questi brand, Interbrand conduce ulteriori ricerche sui consumatori volte a rilevare la percezione sulle iniziative “green” di ogni singolo brand valutato. I risultati vengono poi comparati con i dati sulle performance dei brand in termini di sostenibilità, forniti da Deloitte sulla base di informazioni pubblicamente disponibili.