Un capo della prima collezione Donna Lardini

Lardini debutta nell’abbigliamento femminile. Forte del successo ottenuto nel mercato del menswear, tanto con le collezioni a marchio Lardini che con quelle realizzate per i marchi internazionali dell’abbigliamento maschile, il gruppo marchigiano della moda lancia la prima collezione Donna Lardini e RVR. La linea, focalizzata sui capispalla, debutterà con l’autunno inverno 2013/2014.

Una linea in pieno stile Lardini, ovvero 100% made in Italy. A partire dal design fino alla realizzazione delle collezioni, da Lardini tutto infatti avviene negli stabilimenti di Filottrano, in provincia di Ancona. E il mercato apprezza. In uno scenario congiunturale internazionale segnato dalla crisi, il Gruppo Lardini - che esporta il 55% della produzione - ha aumentato il giro d’affari. Come si legge nei bilanci di esercizio dai 53 milioni di euro registrati nel 2011 ha portato a 55 milioni il fatturato 2012, con una previsione di chiudere a quota 60 milioni l’esercizio 2013.

«Anche nella difficoltà dell’economia globale – spiega il presidente Andrea Lardini – da sempre convinti assertori del made in Italy, abbiamo continuato a produrre in Italia. La Cina e altri Paesi emergenti, per noi rappresentano mercati in cui esportare. Non mercati in cui delocalizzare le nostre produzioni».