Cento anni fa Eugenio Marinella fondava un’azienda che ancora oggi è capace di rappresentare con le sue cravatte la grande maestria sartoriale italiana. Ora, un secolo dopo, il marchio napoletano celebra l’importante anniversario con un ricco calendario di eventi. Dalla cena di gala di scena il 26 giugno a Napoli nella cornice di Palazzo Reale (attesi oltre 1200 ospiti) all’inaugurazione della mostra che, fino al 27 luglio, ripercorrerà i cento anni di storia con documenti e pezzi storici ricavati dall’archivio aziendale ma anche dall’armadio dei clienti più affezionati che hanno dato il loro contribuito nel reperire accessori personali o di famiglia.

Contestualmente sarà lanciato un progetto per il restauro di un monumento di Napoli o un’opera d’arte attraverso la promozione di un libro fotografico commissionato a due grandi nomi della fotografia italiana, Mimmo e Francesco Jodice, anch’essi napoletani.

Da Napoli a Milano, sempre questo mese è in programma l’apertura della nuova boutique milanese in via Manzoni. Un opening che porterà così a sei le boutique monomarca a gestione diretta E.Marinella oltre alla sede storica di Riviera di Chiaia: due a Milano, oltre a Lugano, Londra, Tokyo e Baku.