Facebook punta sulle vendite di auto online: "già pronto il 50% degli europei"

Created by freepik

Proprio nei giorni in cui si registrano le difficoltà del mercato italiano dell’auto a tornare ai livelli pre-Covid – a giugno, nonostante il recupero sul 2020, si sono vendute oltre 170 mila veicoli in meno rispetto allo stesso periodo del 2019 – emerge il chiaro interesse di Facebook di entrare nel mercato delle vendite di auto online. Non direttamente, ma offrendosi come partner digitale per i concessionari.

Acquistare auto online: favorevole il 50% degli Europei

Sulla base di una ricerca commissionata da Facebook nel Vecchio Continente tra agosto e settembre 2020 – coinvolti 1.014 maggiorenni che hanno acquistato o erano intenzionati ad acquistare una vettura) oggi il 67% dei potenziali acquirenti effettua gran parte della ricerca di un’auto online, mentre la metà delle persone sarebbe pronta a completare online l’intera procedura di acquisto. Sulla base dei dati raccolti, la piattaforma social ha esaminato cinque temi chiave che descrivono il cambiamento nell'interazione con le concessionarie relativo agli acquisti online e l'importanza di fornire supporto digitale ai consumatori.

  1. Ruolo dei venditori
     L'acquisto di un'auto può essere un processo complesso, con numerosi passaggi su cui riflettere prima di prendere la decisione finale, e proprio per questo i consumatori hanno dichiarato di ritenere molto importante il ruolo dei venditori. Infatti, l'87% delle persone ha ricevuto un’assistenza generica durante la decisione di acquisto e il 41% ha dichiarato di aver ricevuto supporto dal venditore nella scelta delle caratteristiche dell'auto o della marca e del modello. Anche l’assistenza finanziaria è importante per il 28% dei consumatori. Sempre più spesso, queste interazioni si sono verificate da remoto, sia a causa della chiusura degli autosaloni per il Covid-19, sia per mancanza di tempo da parte dei consumatori.
  2. Negoziazione
     La negoziazione è una parte essenziale del processo di acquisto di auto nuove e, anche se per alcune persone rappresenta una fonte d'ansia, il 48% di chi compra un’auto la considera come una prospettiva positiva. Nell'era digitale in cui viviamo, la negoziazione può essere effettuata in molti modi, ad esempio di persona, al telefono o tramite chat. Facebook ha chiesto ai consumatori come preferiscono negoziare ed è emerso che il 18% delle persone preferisce la modalità da remoto, percentuale che sale al 25% nella fascia di età 18-34 anni. Queste persone ritengono importante seguire le proprie tempistiche di acquisto, in un luogo in cui si sentono a loro agio e hanno maggiori probabilità di rimanere fermi nelle loro decisioni.
  3. Test drive
     Anche il test drive di un'auto è una parte essenziale del processo di acquisto secondo il 73% dei consumatori intervistati e il 17% si dichiara disposto a farlo da casa. Offre infatti alle persone l'opportunità di verificare se sono realmente soddisfatte di uno degli acquisti potenzialmente più costosi che vengono effettuati nel corso della vita. Questa opzione di prenotazione del test drive presso il punto fisico oggi può essere effettuata anche tramite i social network.
  4. Preferenza per l'acquisto da remoto
     Prima della pandemia da Covid-19 dell’ultimo anno, l'acquisto di un'auto si effettuava online soprattutto per comodità. Ora, invece, questo metodo viene scelto anche per salvaguardare la propria salute. Acquistare un'auto online è diventata una pratica diffusa presso molti rivenditori che dispongono di portali di vendita online e siti di ricerca e localizzazione di auto nuove e usate. Molte persone preferiscono acquistare da remoto anche per i prezzi fissi, che non prevedono contrattazione. Il 34% degli acquirenti di auto preferisce non negoziare affatto e per il 27% la negoziazione è una fonte d'ansia.
  5. Clicca e ritira
     La comodità che offre la prenotazione o l’acquisto online ha cambiato le nostre vite. Oggi, è possibile ordinare quasi tutto sul web e riceverlo a domicilio, dalla spesa a un cellulare, fino a un'auto nuova. Il 26% delle persone intervistate ha, infatti, dichiarato che apprezzerebbe la consegna dell'auto direttamente a casa e la percentuale sale al 32% tra gli acquirenti più giovani.