TelePadania, non pagate il canone Rai

«Mentre la Rai ridicolizza i dialetti, TelePadania li valorizza ospitando i parlamentari del Carroccio che invitano all’obiezione fiscale del canone in dialetto«. Queste le parole con le quali il deputato leghista e segretario di presidenza in Commissione Vigilanza Rai, Davide Caparini, commenta l’ultima iniziativa del canale televisivo leghista. Da oggi la televisione del Carroccio e il sito padanianet.com trasmettono una serie di spot nei quale i parlamentari della Lega Nord si scagliano contro le pubblicità trasmesse negli ultimi giorni dalla Rai per celebrare l’Unità d’Italia, l’omologazione linguistica e invitare a pagare il canone. Gli spot, rigorosamente in dialetto, invitano a non pagare il canone. Le note del Và Pensiero, una cornice di bandiere col Sole delle Alpi e il messaggio: “Di ridicolo c’è solo il vostro canone, non le nostre lingue”. Infine lo slogan: “TelePadania è la tv che parla più lingue. Anche la tua”.

© Riproduzione riservata