Stretta sullo smart working dalle banche Usa

Il licenziamento di alcuni dipendenti della banca Wells Fargo è solo l’ultimo esempio dei maggiori controlli da parte degli istituti finanziari nell’epoca del lavoro ibrido

Stretta sullo smart working dalle banche UsaPhoto by Robert Alexander/Getty Images)

Simulavano di lavorare attivamente quando, in realtà, non era così. Per questo motivo alcuni dipendenti della banca americana Wells Fargo sono stati licenziati. La notizia riportata dal Financial Times nei giorni scorsi è solo l’ultimo esempio di una stretta sul personale attuata da alcune delle più grandi banche statunitensi che, dopo la ‘flessibilità’ del periodo post pandemia, stanno tornando a una maggior rigidità.

Dopo le lettere inviate a inizio anno da Bank of America, che preannunciava azioni disciplinari nei confronti di coloro che non si erano presentati al lavoro il numero minimo di giorni alla settimana, Barclays e Citigroup hanno comunicato a centinaia di dipendenti il rientro in ufficio cinque giorni su cinque alla settimana a partire da questo mese. Una decisione che sarebbe legata anche alle direttiva della Financial Industry Regulatory Authority (Finra), che ha ripristinato le regole sul posto di lavoro sospese durante la pandemia, le quali richiedono una maggiore supervisione sull’operato da parte dei manager.  Le banche hanno sottolineato come le recenti normative Finra rendano più difficile il mantenimento dei lavori a distanza.

© Riproduzione riservata