Connettiti con noi

Sostenibilità

Sostenibilità aziendale: per non andare in rosso conviene essere verdi

Non più questione etica o legale, l’adozione di strategie green per le aziende sta diventando una necessità e sta orientando il business model di molte di loro

Essere green conviene. Il concetto di sostenibilità aziendale non è una fisima di imprenditori con sensi di colpa ma una necessità che si sta affermando perché è lo stesso mercato a imporla. È ormai dimostrato che i consumatori tendano a premiare prodotti e aziende che scelgano di ridurre il proprio impatto ambientale e si dotino di assetti gestionali e organizzativi che garantiscano di ridurre emissioni, sprechi e inquinamento.

Dopotutto, le imprese, che siano di piccole dimensioni o multinazionali, sono valutate sempre di più alla luce della griglia ESG, “Enviromental and Social Governance criteria”, e lo stesso discorso vale per il loro management.

Sostenibiità aziendale: quali strade per l’impresa

Sono diverse le strategie che un’azienda può attuare per ridurre il proprio impatto ambientale. Può, per esempio, puntare sulla durabilità dei prodotti e fare in modo che i consumatori non debbano comprare lo stesso oggetto con grande frequenza. Così si riducono i rifiuti. È l’esatto contrario dell’obsolescenza programmata. Può sembrare una soluzione anti-economica, dal punto di vista dell’aziende, ma un prodotto che duri di più lo si paga anche di più. Senza contare che la resistenza dei propri prodotti può essere una chiave per garantirsi maggiori quote di mercato.

Un’azienda può scegliere di scommettere anche sull’efficienza energica durante il ciclo di produzione. Tecnologie bio possono consentire di ridurre il consumo elettrico o idrico, o di ridimensionare drasticamente l’uso di combustibili inquinanti. La mossa garantisce un ritorno sulla spesa energetica e garantisce un ritorno di immagine non indifferente.

Sostenibilità aziendale: la dematerializzazione

Un’altra via è quella della dematerializzazione, cioè della riduzione della quantità di materia utilizzata per realizzare un determinato prodotto o un per fornire un certo servizio. Un esempio banale, viene per esempio dal packaging: conviene scegliere carta o cartone, dove si può, invece della plastica.

Ma sono davvero tante le carte che un’azienda può giocare per ridurre il suo impatto ambientale: può ottimizzare la logistica, puntare su materiali riciclabile oppure scegliere prodotti che rispettino i criteri dell’eco design, che siano facilmente riparabili, adattabili o riciclabili.