Connettiti con noi

Protagonisti

Lorenzo Bertelli, il presente e futuro (sostenibile) di Prada Group

Under 35, il giovane è riuscito a dare un’impronta ulteriormente innovativa al Gruppo, valorizzando il proprio impegno globale all’insegna del rispetto dell’ambiente e dell’inclusione

architecture-alternativo

Lorenzo Bertelli, incarnando il presente e il futuro di Prada Group, è inevitabilmente un protagonista del fashion italiano. Classe 1988, pilota di rally, è il figlio di Patrizio Bertelli e Miuccia Prada ed è il simbolo di una generazione di giovani eredi di grandi imprese ai quali è di fatto demandata una fetta importante del presente e del futuro economico del nostro Paese.

I numeri di Prada Group

Voce autorevole del lusso, il Gruppo Prada possiede alcuni dei più prestigiosi marchi nel settore: lo stesso Prada, Miu Miu, Church’s, Car Shoe, Marchesi 1824 e Luna Rossa.

Le collezioni di abbigliamento, pelletteria e calzature – disegnate, prodotte e distribuite dalla società – sono disponibili in oltre 70 Paesi attraverso una rete di 612 negozi di proprietà, il canale e-commerce diretto, nonché selezionati e-tailers e department stores in tutto il mondo.

Il Gruppo opera anche nel settore dell’eyewear e dei profumi attraverso accordi di licenza: conta 24 stabilimenti e circa 13.700 dipendenti nel mondo.

Si parla di 4,2 miliardi di euro di ricavi per il 2022, con investimenti per 276 milioni e donazioni per 4 milioni. Prada Spa, infine, è quotata alla Borsa a Hong Kong come 1913.HK.

Il ruolo di Lorenzo Bertelli

Dopo aver conseguito una laurea in Filosofia all’Università San Raffaele di Milano nel 2008, Lorenzo Bertelli nel 2015 siede già nel Consiglio di amministrazione di Prada Holding Spa, mentre assume il primo incarico in azienda nel 2017 con il ruolo di Head of Digital Communication.

Successivamente il giovane Bertelli assume il ruolo di Group Marketing Director nel 2019 e, l’anno successivo, viene nominato Head of Corporate Social Responsibility del Gruppo. È dal 2021 che Lorenzo Bertelli assume l’incarico di Executive Director del Consiglio di amministrazione di Prada Group, board dove il padre Patrizio Bertelli è oggi presidente e amministratore esecutivo, mentre Andrea Guerra – top manager che sarebbe stato scelto proprio per guidare il passaggio generazione nel Gruppo Prada – ricopre il ruolo di amministratore delegato e direttore esecutivo.

Nel suo attuale ruolo, Lorenzo Bertelli è responsabile da un lato della strategia di marketing e comunicazione e, dall’altro, si dedica ad accrescere l’impegno di Prada in materia sostenibilità, nonché allo sviluppo di iniziative in questo ambito.

Il Comitato sostenibilità

In virtù delle sue attitudini, Lorenzo Bertelli è naturalmente anima del Comitato sostenibilità, che ha il compito di supportare il Consiglio di amministrazione.

Ha funzioni propositive e consultive nelle valutazioni e nelle decisioni in materia di sostenibilità, supervisionando l’impegno della società per lo sviluppo lungo la catena del valore.

Il Comitato supporta il Consiglio nella definizione delle linee strategiche e della relativa Politica di sostenibilità, nonché nella redazione e revisione delle relazioni, incluso il Bilancio annuale di sostenibilità, e delle comunicazioni di carattere non finanziario da sottoporre all’approvazione del board del gruppo Prada.

“Drivers of Change”

“Quando abbiamo definito la nostra strategia ESG (Environmental, Social e Governance), abbiamo dichiarato che il nostro obiettivo è essere Drivers of Change”, ha dichiarato circa un anno fa Lorenzo Bertelli. “Abbiamo continuato a lavorare per ridurre l’impatto delle nostre attività”, ha aggiunto, sottolineando come l’aumento dei prezzi dell’energia abbia rappresentato “una sfida, ma ha anche evidenziato l’importanza della transizione verso un approvvigionamento energetico più pulito e sostenibile. Stiamo investendo nelle energie rinnovabili, partecipando al progetto Collective Virtual Power Purchase Agreement (Cvppa) lanciato dal The Fashion Pact, il quale contribuirà a stimolare il ricorso all’elettricità rinnovabile investendo in nuove infrastrutture di energia verde in Europa dal 2023”.

Come sottolineato da Lorenzo Bertelli, creare una cultura inclusiva è “un altro aspetto critico del percorso di sostenibilità e la vera sfida è garantire che il Gruppo e i suoi marchi continuino ad attrarre e trattenere una gamma diversificata di talenti. Ma questo cambiamento culturale può avvenire solamente con il contributo di tutti all’interno dell’organizzazione”.

Patron dell’Ocean Decade Alliance

Recentemente, Lorenzo Bertelli è stato invitato da Audrey Azoulay, direttrice generale dell’Unesco, ad assumere la qualifica di Patron of the Ocean Decade Alliance. Con questa onorificenza è stato sottolineato il ruolo vitale che il settore privato può svolgere nel sostenere la conoscenza del mare contribuendo allo sviluppo sostenibile.

Il titolo certifica infine l’impegno del Gruppo Prada nella protezione degli oceani, attraverso il progetto educativo Sea Beyond che è rivolto soprattutto alle nuove generazioni e che recentemente ha portato alla realizzazione del docu-film Il bianco nel blu.

La vita privata, tra il rally e la famiglia

Nel 2010 Lorenzo Bertelli ha debuttato nel rally e in soli sei anni è approdato al campionato mondiale Wrc. “Ho imparato molto dallo sport, scuola crudele, a non darmi alibi. Si può sbagliare, certo. Ma serve a migliorare e a raggiungere nuovi traguardi”, ha commentato successivamente.

Lo scorso 5 ottobre 2023 all’ospedale di Arezzo è nata Athena, figlia di Lorenzo e della sua compagna Elena, oltre che ovviamente nipote di Miuccia Prada e Patrizio Bertelli.