I giovani eredi delle grandi imprese italiane

Nelle grandi imprese avanza una generazione di – più o meno giovani – eredi, ai quali è di fatto demandata una fetta importante del presente e del futuro economico del nostro Paese. Li abbiamo visti da vicino

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym© Getty Images

La morte di Silvio Berlusconi prima e quella di Roberto Colaninno poi, hanno riportato sotto i riflettori un tema chiave qual è quello del passaggio generazionale nelle grandi imprese familiari. Una materia decisiva per la sopravvivenza delle aziende, qualunque siano le loro dimensioni. Troppo spesso l’idea di poter perdere il controllo o di cambiare un modus operandi di successo frena gli imprenditori nella programmazione del futuro delle sorti della propria ricchezza, con il risultato che solo il 30% delle aziende sopravvive al proprio fondatore e, ancora meno, il 13%, arriva alla terza generazione (dati Osservatorio Aub sulle Aziende familiari italiane).

Eppure, le imprese familiari del nostro Paese si distinguono per longevità: tra le prime 100 aziende più antiche al mondo, 15 sono italiane e tra queste, cinque – Fonderie Pontificie Marinelli (anno di fondazione 1000), Barone Ricasoli (1141), Barovier & Toso (1295), Torrini (1369) e Marchesi Antinori (1385) – sono tra le dieci aziende familiari più antiche tuttora in esercizio. La domanda, allora, è: cosa ci aspetta nel futuro? Come si sono organizzate le grandi famiglie imprenditoriali italiane e, soprattutto, che ruolo hanno in azienda le nuove generazioni? La buona notizia è che c’è un nutrito gruppo di giovani imprenditori che sta crescendo all’interno (e all’esterno) delle aziende di famiglia. Ne abbiamo selezionati alcuni.

Erica ed Edoardo Alessandri

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Erica ed Edoardo Alessandri con il padre Nerio al centro (foto © Getty Images)

Oltre a far parte dal 2016 del cda di Technogym, l’azienda fondata dal padre Nerio Alessandri, Erica Alessandri ricopre anche la carica di Digital Product Manager dal 2019. È inoltre consigliere di amministrazione di Wellness Foundation. In precedenza, ha lavorato in Luxottica (2014-2016), dapprima in qualità di Global Brand Manager Assistant sul brand Persol e poi come Junior Product Manager dei brand Bulgari e Tiffany.

Suo fratello Edoardo Alessandri è, invece, impegnato in Wellness holding, la società di investimento di famiglia, dove ha fatto il suo ingresso nel marzo 2018, e da gennaio 2022 si occupa di Investment & Business Development. Ha anche lavorato in Technogym come operaio e Digital Marketing Stretegy Analyst, per poi fare esperienza come Analyst in Forestay Capital e B-Flexion.

Thea Paola Angelini

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Classe 1986, è la bisnipote di Francesco Angelini, fondatore di una delle più importanti industrie farmaceutiche europee, in cui è entrata subito dopo la laurea in Biologia cellulare e molecolare. Ha iniziato svolgendo attività di ricerca, per poi essere nominata, nel 2015, consigliere di Angelini Finanziaria e vicepresidente e segretario della Fondazione Angelini.

Vicepresidente di Angelini Holding dal gennaio 2019, da luglio 2020 ha assunto il ruolo di vicepresidente esecutivo, affiancando così il Ceo Sergio Marullo di Condojanni nella guida del gruppo attivo in diversi settori, dalla salute al largo consumo, passando per la tecnologia industriale, la profumeria, la dermocosmesi e il settore vitivinicolo.

Lorenzo Bertelli

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Il figlio maggiore di Miuccia Prada e Patrizio Bertelli, ex studente di filosofia, ha messo da parte la sua carriera da rallysta per dedicarsi all’azienda di famiglia. Siede nel cda di Prada Holding dal 2015, ma il ruolo di Head of Digital Communication è arrivato nel 2017.

Ricopre la carica di Group Marketing Director dal 2019 e, dal 2020, è anche Head of Corporate Social Responsibility. È responsabile, da un lato della strategia di marketing e comunicazione e, dall’altro, si dedica ad accrescere l’impegno in materia sostenibilità. Nel maggio 2021 è, inoltre, entrato nel consiglio di amministrazione in qualità di Executive Director.

Camilla e Carolina Cucinelli

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Da sinistra Carolina e Camilla Cucinelli (Foto © Getty Images)

Camilla Cucinelli, primogenita di Brunello Cucinelli, è entrata nel gruppo nel 2002. Dopo aver maturato una breve esperienza formativa nel settore commerciale in Italia e negli Usa, si è dedicata con crescenti energie a tutto ciò che riguarda il processo creativo, diventando co-responsabile creativa dell’Ufficio Stile Donna.

Carolina Cucinelli ha invece avviato il suo percorso in azienda nel 2010, dapprima in qualità di assistente all’Ufficio Stile Donna e in seguito quale responsabile della divisione Accessori. Ha poi seguito la creazione della piattaforma e-commerce e la ristrutturazione del sito ufficiale. Ora si interessa anche di strategia aziendale in ambito commerciale. Ricopre il ruolo di co-presidente, co-direttore creativo ed è anche membro del Cda.

Luigi Berlusconi

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

(foto © Getty Images)

Consigliere d’amministrazione di Fininvest dal 2012, il più giovane e schivo dei figli di Silvio Berlusconi (è dell’88) a soli diciannove anni era già entrato a far parte del cda di Mediolanum. Dal novembre 2012 è, inoltre, amministratore unico della società B Cinque, una sorta di venture capital che riunisce i cinque fratelli Berlusconi, nata per effettuare investimenti su aziende con forti prospettive di crescita e su business innovativi.

Infine, dal febbraio 2014 è presidente del cda di Holding Italiana Quattordicesima, della quale è stato consigliere delegato per la gestione finanziaria dal dicembre 2011. Ha fondato pure la onlus Fondazione Opsis.

Diva e Leonardo Moretti Polegato

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Se Giancarlo Moretti Polegato ha raccolto l’eredità familiare, l’azienda vinicola Villa Sandi, e l’ha proiettata in una dimensione internazionale, oggi con l’aiuto dei figli sta lavorando per ampliarla e modernizzarla ulteriormente.

Diva Moretti Polegato, dopo le prime esperienze come Brand Ambassador della cantina, ha assunto il ruolo di area manager per i mercati di Usa e Uk. Leonardo Moretti Polegato si è prima dedicato all’introduzione delle tecniche lean al processo produttivo e ai processi di supply chain, per poi affiancare attivamente il padre nella gestione dell’azienda, il cui fatturato è aumentato di quasi il 70% negli ultimi cinque anni.

Enrico Moretti Polegato

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Laureato in Giurisprudenza, ha debuttato nell’azienda del padre – la Geox di Mario Moretti Polegato – nel 2004 come membro del Cda, e ha iniziato a collaborare con l’Ufficio Affari Legali e Societari.

Assegnato successivamente all’Internal Auditing e nominato in seguito Investor Relations, diviene nel 2008 vicepresidente e amministratore esecutivo del gruppo, incaricato della supervisione della funzionalità del Controllo Interno. Lo stesso anno diviene anche membro del Consiglio direttivo di Unindustria Treviso, nonché presidente della controllata Diadora Sport.

Pasquale Natuzzi Junior

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

(foto © Getty Images)

Nel 2010, a soli 20 anni, decide di sospendere gli studi in Economia alla Bocconi di Milano per fondare la fashion startup The Secret Society. L’anno successivo, Pasquale Natuzzi Junior

si trasferisce a New York per frequentare corsi di Assett and Wealth Management presso importanti gruppi bancari internazionali, per poi tornare in Italia nel 2012 ed entrare nell’azienda di famiglia, la Natuzzi, in qualità di Marketing Program Manager, oltre che Brand Ambassador.

Nel 2015 lavora al fianco del Ceo al progetto di re-branding e nel 2016, nominato direttore comunicazione e vicedirettore creativo, lancia la Digital R-evolution Natuzzi, che cambia completamente l’approccio comunicativo di brand. L’incarico di Chief Marketing & Communications Officer arriva nel 2017, seguito da quello di Chief Creative & Marketing Officer. Dal 2019 è anche Regional Manager Emerging Markets e membro del Consiglio Generale di FederlegnoArredo.

Giampiero, Giulio e Roberto Pesenti

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Da sinistra, Giampiero, Giulio e Roberto Pesenti

Tre dei sei figli di Carlo Pesenti sono già entrati nel gruppo Italmobiliare, dopo aver maturato esperienze professionali presso aziende o istituzioni finanziarie internazionali. Il primogenito, Giampiero, è vicedirettore generale di Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, che con oltre 800 anni di storia è ritenuta la più antica farmacia d’Europa.

Il secondogenito Giulio, da poco eletto nel board Young dell’Aifi, è membro del Cda di Clessidra Capital Credit Sgr ed è recentemente entrato in Clessidra Holding, dove si occupa di pianificazione e sviluppo strategico del business.

Il terzogenito Roberto, che siede nel Cda di Italmobiliare, è Ceo di Callmewine, piattaforma di e-commerce specializzata nella vendita di vini.

Pietro e Romeo Ruffini

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Pietro (a sinistra) e Romeo con il padre Remo Ruffini (foto © Getty Images)

Pietro Ruffini dal 2014 al 2017 ha svolto attività di consulenza in Bain & Company, mentre il fratello Romeo lavorava per il fondo di private equity Equinox e diventava membro del Yio-Young investor organization promossa da Credit Suisse.ì

Dopodiché, insieme al padre Remo Ruffini (Moncler), i due hanno fondato Archive, società controllata al 100% da Ruffini partecipazioni holding. Nell’ottobre 2018 Archive ha acquisito il 49% del brand di moda The attico e il 40% del capitale di Langosteria holding, mentre nel 2023 ha “messo le mani” sul 47,5% della pizzeria napoletana Concettina ai Tre Santi.

Giovanni Tronchetti Provera

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

(foto © Getty Images)

Oggi in Pirelli è Executive Vice President Sustainability and Future Mobility ed Executive Vice President Prestige and Motorsport, ma il suo impegno in azienda è iniziato nel 2008, quando per un anno ha lavorato nella direzione Finance di Pirelli Ltd. (Uk).

Nel Gruppo Giovanni Tronchetti Provera ha ricoperto i ruoli di controller Business Unit Moto (2009-2010) e controllo investimenti (2010) di Pirelli Tyre, controller finance per il “Progetto Russia” (2011-2012), Coo del business Pzero Moda (2012-2015), responsabile Project Management Office focalizzato sull’iniziativa New Pirelli Industrial (2015-2016), responsabile OE Prestige (2016) e Chief Commercial Officer Business Unit Prestige and Motorsport (2017-2018).

Tra le sue cariche attuali ci sono anche quella di amministratore di Marco Tronchetti Provera & C. e di Camfin e quella di amministratore delegato di Camfin Alternative Assets e di Longmarch Holding. È, inoltre, componente del Consiglio di presidenza di Assolombarda.

Edoardo e Angelo Zegna

Erica-Nerio-Edoardo-Alessandri-Technogym

Da sinistra, Edoardo e Angelo e Zegna

Si sono già fatti strada nell’azienda di famiglia anche i figli di Ermenegildo “Gildo” Zegna, presidente e a.d. del Gruppo. Edoardo Zegna è arrivato nel 2014 come Head of Ominchannel, per divenire nel 2018 Head of Content and Innovation e poi Chief Marketing Digital and Sustainability Officer. In precedenza, è stato tra i fondatori della startup di abbigliamento Everlane, per cui è stato Head of Product dal 2011 al 2014.

Suo fratello Angelo ricopre, invece, la carica di Consumer and Retail Excellence Director, dopo esperienze all’estero in Luxottica e Bain & Company.


Questo articolo è stato pubblicato su Business People di ottobre 2023. Scarica il numero o abbonati qui

© Riproduzione riservata