Connettiti con noi

Lifestyle

Volkswagen Passat Gte in anteprima mondiale al Salone di Parigi 2014

Tutte le novità del primo modello ibrido plug-in della casa tedesca disponibile nella versione berlina e Variant che, in modalità totalmente elettrica, percorre fino a 50 km

Manca ormai pochissimo al Salone di Parigi 2014, evento che segnerà il debutto mondiale della Passat Gte, terzo modello di Volkswagen (dopo la Xl1 e la Golf Gte) con trazione ibrida plug-in e primo disponibile nella versione berlina e Variant. Volkswagen Passat Gte – le immagini

Per quanto riguarda la propulsione, il nuovo gioiello del costruttore tedesco punta su un turbo benzina a iniezione diretta 1.4 TSI da 156 Cv di potenza massima e su un motore elettrico con 115 Cv e 400 Nm di coppia motrice. La potenza massima di sistema sviluppata è pari a 218 Cv. Il cambio automatico DSG a tripla fruizione e a 6 rapporti è stato appositamente sviluppato per l’impiego ibrido. Le prestazioni, i consumi e le emissioni di CO2 dichiarate dal costruttore testimoniano la volontà di abbinare un uso efficiente della potenza e della forza e elevati standard di sostenibilità ambientale.

50 KM SENZA BENZINA. A serbatoio pieno (50 l) e con batteria agli ioni di litio completamente carica, l’auto dovrebbe avere un’autonomia di oltre 1.000 km e consumi inferiori a 2,0 l/100 km e 13 kWh/100 km, a fronte di emissioni di CO2 contenute entro i 45 g/km. Inoltre, la nuova Passat Gte può percorrere fino a 50 km in modalità 100% elettrica con emissioni di CO2 zero. La Passat Gte passa da 0 a 100 km/h in 8 secondi e può raggiungere la velocità massima di 220 km/h in modalità ibrida o di 130 km/h in modalità elettrica E-Mode.

IN ARRIVO NEL 2015. Gli equipaggiamenti di serie comprendono, fari con tecnologia Led (anabbaglianti e abbaglianti), sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore, Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e sistema di infotainment Composition media con display da 6,5 pollici ad alta risoluzione. L’auto sarà disponibile sul mercato a partire dalla seconda metà del 2015.

Credits Images:

© Volkswagen