Connettiti con noi

Lifestyle

Bioarchitettura e garden

Un tempo in città erano solo giardini pensili, oggi i palazzi diventano terreno fertile per veri e propri prati e vertical garden ovvero giardini sviluppati lungo le pareti verticali dei palazzi. Hanno fatto scuola in tutto il mondo le facciate del Musée du Quai Branly (l’edificio è realizzato da Jean Nouvel e il muro vegetale da Patrick Blanc) con le loro 15 mila piante e 150 specie diverse su una superficie di 800 mq. Tanto che oggi anche in Italia si trovano palazzi ricoperti da uno strato di vegetazione, bello e per di più isolante!