Connettiti con noi

Orologi & Accessori

Watches and Wonders 2024, l’alta orologeria si ritrova a Ginevra

Per la prima volta la manifestazione si apre al pubblico con giornate pensate per avvicinare appassionati e curiosi

watches and wonders Credits: watchesandwonders.com

È pronta a prendere in via Watches and Wonders, manifestazione dedicata al mondo dell’alta orologeria che l’organizzazione descrive come il più grande Salone del settore mai organizzato a Ginevra. Il sipario si alzerà alle 8.30 di martedì 9 aprile 2024 e sono tante le novità dell’anno.

Per cominciare, per la prima volta la manifestazione si apre al pubblico: dal 9 al 12 aprile sarà aperta solo per gli addetti ai lavori, ma dal 13 al 15 le porte verranno aperte per gli appassionati e i curiosi. «L’obiettivo è raggiungere una nuova platea, all’interno del salone e in città: il programma di eventi è stato pensato sia per gli esperti di orologi, sia per i curiosi. Ci saranno visite guidate esclusive, conferenze, mostre ed experience personalizzate all’interno degli stand» ha specificato Matthieu Humair, CEO di Watches and Wonders Geneva Foundation.

Sono tanti gli appuntamenti in programma e soprattutto i grandi marchi che parteciperanno: il totale le maison saranno 54, un record per la kermesse che l’anno scorso ne contava 48, e tra loro ci saranno affermati brand come Rolex, Patek Philippe, Cartier, Chopard, Panerai, Iwc, Vacheron Constantin, Tag Heuer, Hublot, Chanel, Van Cleef & Arpels, Hermès Tudor, Grand Seiko, Zenith e Montblanc, ma anche artigiani indipendenti e debuttanti come Nomos Glashütte, Eberhard & Co. e Gerald Charles.

Tra le finalità della manifestazione, c’è la volontà di attirare nuove generazioni ospitando scolaresche e organizzando attività culturali ed educative legate al mondo delle lancette nel villaggio dell’orologeria aperto al pubblico che l’organizzazione allestirà in città. Ginevra si impone di nuovo come capitale europea dell’alta orologeria, in maniera non dissimile da quando accade a Milano per il Salone del Mobile. Oltre a Watches and Wonders, infatti, la città ospita a settembre ospiterà anche i Geneva Watch Days.

Il settore, nonostante un recente calo, è in salute: a febbraio le esportazioni di orologi dalla Svizzera hanno raggiunto un valore di 2,15 miliardi di franchi, sottolinea Il Sole 24 Ore, in flessione del 3,8% rispetto a febbraio 2023; il secondo mese del 2024 ha fatto segnare il primo calo significativo dopo due anni di aumenti costanti che ha portato il mondo dell’orologeria svizzera dai 24,8 miliardi di franchi nel 2022 ai 26,74 miliardi del 2023.