Watches and Wonders 2024: record di marchi presenti a Ginevra

Sono 55 le Maison di orologi che hanno confermato la presenza al prossimo Salone ginevrino. Accanto a prestigiose conferme (Rolex, Iwc e Patek Philippe) new entry come Eberhard & Co e Nomos Glashütte

Watches-and-Wonders-2024

Watches and Wonders 2024 sarà sicuramente un’edizione da record. Se per conoscere i numeri di affluenza del pubblico e addetti ai lavori bisognerà attendere il termine della manifestazione (in programma dal 9 al 15 aprile 2024) il Salone di Ginevra dedicato all’orologeria di alta gamma e ai gioielli ha già fatto il pieno di marchi presenti.

55 brand di orologeria a Watches and Wonders 2024

A partecipare a Watches and Wonders 2024 saranno ben 55 marchi di orologi, un record che conferma come l’appuntamento ginevrino sia un ppunto di riferimento per il mondo dell’alta orologeria. La settimana di aprile rappresenterà un’occasione per professionisti del settore, intenditori e appassionati di incontrarsi, sperimentare gli ultimi prodotti in prima persona e  costruire relazioni significative.

Oltre a nomi prestigiosi come Rolex, Cartier, Patek Philippe, Iwc Schaffhausen e Tag Heuer, esporranno per la prima volta sei nuovi marchi, con Bremont da un lato e Eberhard & Co, Gerald Charles, Nomos Glashütte, Norqain e Raymond Bene dall’altro. Anche H. Moser & Cie. farà il suo ritorno al Carré des Horlogers.

Tre giorni di apertura al pubblico

Particolare attenzione sarà dedicata al pubblico di tutte le età, con un focus particolare sulle generazioni più giovani che hanno mostrato un crescente interesse per il settore. I non addetti ai lavori avranno la possibilità di accedere al Salone per tre giorni, dal sabato al lunedì (i biglietti saranno disponibili da inizio febbraio 2024).

Watches-and-Wonders-2024

Una delle giornate di aperture al pubblico di Watches and Wonders 2023

Tra gli appuntamenti da non perdere durante Watches and Wonders 2024 ci sarà il Lab, che funge da finestra sul futuro del settore. Qui startup, scuole e ingegneri sveleranno i segreti dell’orologeria di domani. Sarà un’esperienza coinvolgente, tattile e sensoriale per i curiosi e particolarmente rilevante per gli appassionati più giovani che aspirano a una carriera nel settore.

Il Salone vivrà anche nel cuore della città con il programma In The City. Per l’occasione verrà creato un Village Horloger per mostrare le meraviglie dell’alta orologeria, i suoi mestieri, il savoir-faire e i talenti. Anche i principali marchi si uniranno ai festeggiamenti con attività nei negozi con presentazioni ed esposizioni speciali delle loro migliori creazioni. La serata di festa – con il suo concerto gratuito – si terrà l’11 aprile sul Quai Général-Guisan.

© Riproduzione riservata