Connettiti con noi

Gusto

Oli d’Italia 2013, aumentano le Tre Foglie del Gambero Rosso

Salgono a quota 183 gli oli che si aggiudicano il massimo riconoscimento della guida che premia i migliori extravergine d’Italia

Olio italiano sempre più di qualità. A certificarlo la terza edizione della guida realizzata dal Gambero Rosso in collaborazione con Unaprol, dedicata ai migliori extravergine del nostro Paese: Oli d’Italia 2013. Dei 583 oli recensiti (per un totale di 394 aziende) ben 183 hanno conquistato le Tre Foglie, ovvero il massimo riconoscimento della guida nel rispetto dei parametri del disciplinare Unaprol I.O.O% Qualità Italiana, che garantisce al consumatore provenienza e qualità. Un numero importante, con un considerevole aumento rispetto alla scorso anno, quando le Tre Foglie erano 138. A confermarsi prima regione d’Italia la Toscana con 31 Tre Foglie, seguita dal Lazio con 29, dalla Puglia con 21, dalla Sicilia con 19, e dall’Umbria con 18. Quindi l’Abruzzo con 15, la Calabria, la Campania e le Marche con 7, la Sardegna con 6, il Trentino Alto Adige con 5, la Liguria e la Lombardia con 4, il Molise e il Veneto con 3, l’Emilia Romagna con 2, e la Basilicata con 1.

Dieci i premi speciali attribuiti al miglior fruttato leggero, miglior fruttato medio, miglior fruttato intenso, miglior extravergine biologico, miglior rapporto qualità/prezzo, miglior monocultivar, migliore azienda, miglior Toscano IGP e miglior extravergine da ristorazione votato da una giuria di chef rappresentativi di alcune delle maggiori regioni olivicole italiane. Inoltre per la prima volta è stato introdotto un premio per la miglior performance territoriale, un modo per premiare una zona specifica fatta di cultivar autoctone e di produttori che le valorizzano.

Per la prima volta, quest’anno sono state segnalate anche le aziende che producono olive da mensa e quelle che offrono ospitalità all’interno delle loro strutture.