Connettiti con noi

Gusto

Masi: al via la vendemmia dei 250 anni

Avvio positivo per la raccolta dell’anniversario, con uve di alta qualità in tutti i siti della cantina veronese, che il 16 settembre apre le sue porte agli appassionati

In anticipo di circa dieci giorni rispetto allo scorso anno, la vendemmia 2022 è iniziata nei vigneti della cantina veronese Masi con le varietà a bacca bianca, mentre in Valpolicella per le tipiche uve Corvina, Rondinella e Molinara si attenderà la metà di settembre al fine di raggiungere la perfetta maturità fenolica. Secondo le stime del team di esperti Masi, le premesse sono quelle di una vendemmia all’insegna della qualità. Più variabili invece le quantità, in generale leggermente inferiore rispetto alla media storica.

L’avvio della raccolta quest’anno è particolarmente significativo, in quanto ricorre un importante anniversario: la 250esima vendemmia della famiglia Boscaini nei pregiati vigneti del Vaio dei Masi, piccola valle nel cuore della Valpolicella Classica. È iniziata allora, nel 1772, una storia di grande passione per il vino, scritta da ben sette generazioni che si sono susseguite nella cura del territorio e nella visione imprenditoriale.

In attesa del grande evento celebrativo per i 250 anni del gruppo, che si terrà a metà ottobre presso i nuovi spazi della sede di Masi Agricola in fase di finalizzazione, la cantina veronese si prepara a festeggiare il periodo della raccolta delle uve anche con la Festa della Vendemmia il 16 settembre. L’appuntamento è a Lazise del Garda, dove Masi Tenuta Canova aprirà le porte agli appassionati che desiderano vivere in prima persona l’esperienza della vendemmia, condividendo questa antica arte con gli agronomi e gli enologi del gruppo Tecnico Masi. Completeranno l’esperienza la visita del fruttaio per l’appassimento, delle cantine e del Masi Wine Discovery Museum. Per coronare la giornata, una cena degustazione in cui il vino sarà protagonista anche nel piatto.

Credits Images:

Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola