Del Vecchio punta sui ristoranti di lusso: doppia apertura per il marchio Vesta

Confermate a Portofino e Marina di Pietrasanta le aperture del marchio di ristoranti della controllata Triple Sea Food Holding, che aumenta il suo valore agli occhi degli investitori

Del Vecchio punta sui ristoranti di lusso: doppia apertura per il marchio Vesta

Arriva l’ufficialità per l’apertura di due nuovi ristoranti a marchio Vesta, brand di proprietà della Triple Sea Food Holding (Tsf) controllata dalla holding Lmdv Capital di Leonardo Maria del Vecchio. Come accennato lo scorso aprile, le località di mare interessate dalla doppia apertura sono Portofino e Marina di Pietrasanta.

Vesta Portofino con Dolce & Gabbana

Il Vesta Portofino è stato appena inaugurato all’interno dello storico stabilimento Le Carillon, da più di 80 anni rinomato beach club che sorge sulla baia di Paraggi, da quest’anno diventato Le Carillon Dolce&Gabbana a seguito del take-over creativo DG Resort.

Il Vesta Marina di Pietrasanta ha rilevato, invece, l’intero bagno storico Franco Mare e offrirà, oltre ai tavoli al ristorante, 53 tende private a menù dedicato, una vasca di ghiaccio per il pescato e una griglia basca.

La Holding Tsf raggiunge così cinque aperture in meno di due anni; le ultime due vanno ad aggiungersi ai tre ristoranti attivi nel quartiere Brera di Milano: il primo Vesta, la Trattoria del Ciumbia e Casa Fiori Chiari.

“I risultati e le prospettive di crescita sono così solide che la valutazione di Tsf, effettuata da una delle quattro più grandi società di consulenza del mondo, è stata recentemente stimata in un range di 45 milioni di euro”, ha commentato il Ceo e co-founder di Triple Sea Food, Davide Ciancio. “Con le nuove aperture 2025 tocchiamo la soglia del 250 dipendenti e guardiamo con fiducia ai nuovi progetti per il 2025 con tutti e tre i brand Tsf”.

© Riproduzione riservata