Gambero Rosso, Roma capitale delle Tre Forchette

Protagonisti gli chef Beck e Bottura, Vissani scende dal podio dei 24 ristoranti migliori d'Italia. Riconoscimenti anche per Angiolina e Armando al Pantheon (trattorie) e Dao (etnico)

Due conferme e una grande uscita ai vertici della guida del Gambero Rosso. In vetta alla classifica dei migliori ristoranti d’Italia con 95 punti ci sono Heinz Beck e Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena. Al primo, chef della Pergola del Rome Cavalieri vanno anche i premi di miglior cucina, miglior cantina e il premio gusto & salute.

Sono in tutto 24 i locali premiati con le Tre Forchette. La Lombardia comanda con 4 locali, seguita dal Lazio con 3. Di cui due proprio a Roma: con Beck, l’altro è La Torre di Villa Laetitia.

Scende dal podio Gianfranco Vissani, mentre salgono in classifica Don Alfonso e Villa Crespi con 94 punti. Rientra a furor di popolo nel top della guida lo chef Uliassi a quota 90.

ALTRI PREMI. Assegnati anche i Tre Gamberi, ossia l’eccellenza nel mondo delle trattorie: il meneghino Un Posto a Milano a Milano, l’Antica Osteria del Mirasole a San Giovanni in Persiceto, Sora Maria e Arcangelo a Olevano Romano e Al Convento a Cetara.

Per quanto riguarda l’etnico, riconoscimento dei Tre Mappamondi per Dao Restaurant, nella Capitale, che affianca la conferma Iyo a Milano.

La lista completa dei 24 ristoranti a Tre Forchette:

95 PUNTI: Osteria Francescana (Modena), Rome-Cavalieri – La Pergola (Roma)

94 PUNTI: Don Alfonso 1890 (Napoli), Villa Crespi – Orta San Giulio (Novara)

93 PUNTI: Le Calandre – Rubano (Padova), La Madia – Licata (Agrigento), La Torre del Saracino – Vico Equense (Napoli)

92 PUNTI: Laite – Sappada (Belluno), Lorenzo – Forte dei Marmi (Lucca), Dal Pescatore – Canneto sull’Oglio (Mantova), Reale – Castel di Sangro (L’Aquila), St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina – San Cassiano (Bolzano), Casa Vissani – Baschi (Terni)

91 PUNTI: Devero Ristorante del Devero Hotel Cavenago di Brianza (Mb), La Madonnina del Pescatore – Senigallia (Ancona), Piazza Duomo – Alba (Cuneo), La Trota Rivodutri (Rieti), Ilario Vinciguerrra Restaurant – Gallarate (Varese), Da Vittorio – Brusaporto (Bergamo)

90 PUNTI: Il Povero Diavolo – Torriana (Rn), Romano – Viareggio (Lucca), S’Apposentu a Casa Puddu – Siddi (Vs), Enoteca La Torre a Villa Laetitia (Roma), Uliassi – Senigallia (Ancona).

© Riproduzione riservata