‘Cesare deve morire’ è il candidato italiano agli Oscar 2012

La cerimonia di premiazione in programma il 24 febbraio 2013, il 10 gennaio si saprà se il film dei fratelli Taviani sarà entrato nella cinquina delle nomination

È Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani il candidato scelto dall’Italia da sottoporre alla corsa agli Oscar 2012. Lo ha deliberato la Commissione di selezione – istituita dall’Anica, su invito della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, l’associazione statunitense che conferisce i premi Oscar. Il film, che rappresenterà il cinema italiano alla selezione del Premio per il miglior film in lingua straniera, ha prevalso su altri nove titoli sottoposti all’attenzione della commissione: Bella addormentata di Marco Bellocchio; Il cuore grande delle ragazze di Pupi Avati; Diaz di Daniele Vicari; È stato il figlio di Daniele Ciprì; Gli equilibristi di Ivano De Matteo; La-bàs – Educazione criminale di Guido Lombardi; Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek; Posti in piedi in Paradiso di Carlo Verdone e Reality di Matteo Garrone. Il 10 gennaio si saprà se Cesare deve morire sarà entrato nella cinquina delle nomination. La cerimonia di premiazione della 85ª edizione degli Oscar si terrà il 24 febbraio. Il film dei Taviani, prodotto da Kaos Cinematografica di Grazia Volpi (con il contributo del MiBac, Rai Cinema, Stemal Entertainment, Le Talee, La Ribalta-Centro Studi Enrico Maria Salerno), presentato in sala da Sacher Distribuzione e venduto nel mondo da Rai Trade, ha vinto l’Orso d’Oro al Festival di Berlino.

© Riproduzione riservata