Connettiti con noi

Lifestyle

A6 hybrid, potenza ed efficienza Audi in arrivo nel 2012

Sviluppata sulla base della berlina A6, disporrà di 245 cavalli e sarà l’ibrida più leggera del segmento di mercato. Immagini in anteprima

La potenza di un motore V6 legata ai consumi di un quattro cilindri. È un po’ questa l’essenza della nuova Audi A6 hybrid, la nuova berlina della casa dei quattro anelli che arriverà sul mercato nel 2012 sulla base della già nota A6. Distinguibile all’esterno per la verniciatura esclusiva in argento artico e la scritta “hybrid” sul portellone posteriore, parafanghi e listelli di accesso, la novità è data dal motore senza dimenticare che, con un peso di 1.770 kg, sarà l’brida più leggera del suo segmento di mercato.Il motore a benzina da 211 Cv (un 2.0 TFSI) e il motore elettrico sviluppano un picco di potenza di 245 cavalli (occhio al superbollo!). Nonostante l’elevata potenza (0 a 100 km/h in 7,3 secondi e velocità massima di 238 km/h) la casa madre assicura un consumo medio nel ciclo standard inferiore ai 6,4 litri per 100 km (dati provvisori). Fino alla velocità di 100 km/h la berlina può utilizzare la sola trazione elettrica e a una velocità costante di 60 km/h può percorrere circa 3 km, abbastanza per attraversare molti centri storici e zone residenziali di medie dimensioni. Tre i programmi disponibili di guida: la mappatura EV dà la precedenza alla trazione elettrica, il programma D utilizza entrambi i propulsori mirando a ottimizzare i consumi, mentre la modalità S e la selezione manuale dei rapporti (tiptronic) sono concepite per uno stile di guida sportivo.

Capitolo batteria.Le funzioni del motore elettrico della Audi A6 hybrid sono espletate da una batteria agli ioni di litio dal volume di appena 26 litri che posizionata sotto il vano bagagli (in una zona protetta in caso di collisioni) lascia comunque spazio a un volume di carico di 375 litri, che può essere ampliato fino a 850 litri grazie agli schienali dei sedili posteriori abbattibili di serie. La batteria agli ioni di litio viene raffreddata ad aria in due modi differenti a seconda delle esigenze. Quando la sollecitazione termica è bassa, la batteria utilizza l’aria temperata convogliata da una ventola ubicata nell’abitacolo. Quando la temperatura sale oltre un determinato valore, si attiva un circuito di raffreddamento proprio. Quest’ultimo è collegato al climatizzatore automatico della Audi A6 hybrid e utilizza un evaporatore separato. Grazie a questo efficiente sistema di raffreddamento attivo, la berlina è in grado di percorrere tragitti relativamente lunghi a trazione puramente elettrica.

Le immagini in anteprima della nuova Audi A6 hybrid