La fuga dei cervelli italiani? È solo un mito

Altro che giovani in cerca di fortuna all’estero: i numeri dell’undicesima puntata di #Truenumbers raccontano tutto un altro scenario

Non si può sostenere contemporaneamente che i ragazzi italiani sono mammoni e, contemporaneamente, che l’Italia è afflitta dalla fuga di cervelli. Una delle due affermazioni è falsa. A dirvi quale è l’undicesima puntata della trasmissione giornalistica online #Truenumbers (in onda anche su Business People). Analizzando il numero di italiani che hanno scelto di cercare fortuna all’estero e confrontandoli con quelli di Germania, Svezia, Belgio e Spagna – due i campioni presi in esame, quello dei 25-29enni e quello dei 30-34enni – si scopre qualcosa di sorprendente: il luogo comune della fuga di cervelli nel nostro Paese non c’è. La percentuale di ragazzi italiani che emigrano è decisamente inferiore a quella dei loro colleghi europei. E questo significa che tra le due definizioni, “mammoni” e “cervelli in fuga” la prima è molto più vera della seconda.

La leggenda dei cervelli che fuggono – 11/a puntata di #Truenumbers

© Riproduzione riservata