Connettiti con noi

Hi-Tech

Samsung spinge sull’intelligenza artificiale, la nuova frontiera dell’innovazione

La multinazionale sudcoreana ha annunciato l’apertura di tre nuovi centri di ricerca – nel Regno Unito, in Canada e in Russia – che andranno ad aggiungersi ai due già esistenti. Entro il 2020 la società potrà contare su 1000 ricercatori dedicati all’A.I.

Diventare leader nel campo dell’Intelligenza Artificiale. È l’ambizione di Samsung che, attraverso la sua divisione di Ricerca e Sviluppo Samsung Research, ha annunciato l’intenzione di istituire tre nuovi centri per l’Intelligenza Artificiale: il primo è stato inaugurato a Cambridge, nel Regno Unito, il 22 maggio; nei prossimi giorni sarà la volta del centro di Toronto (Canada, 24 maggio) e di Mosca (Russia, 29 maggio).

Samsung: 1000 ricercatori per l’intelligenza artificiale

I tre avanzati centri di ricerca vanno ad aggiungersi a quelli a Seoul – aperto lo scorso novembre – e nella Silicon Valley, inaugurato a gennaio. Entro il 2020, ha precisato in una nota la multinazionale, ci saranno circa 1000 ricercatori Samsung dedicati, con l’obiettivo di rafforzare le capacità di intelligenza artificiale dell’azienda ed esplorare il potenziale dell’A.I. centrata sull’utente. “Samsung si è sempre dedicata all’innovazione e siamo entusiasti di poter portare la stessa passione la nostra leadership tecnologica nell’A.I.”, ha dichiarato in occasione della cerimonia di apertura del centro di Cambridge Hyun-suk Kim, President and Head of Samsung Research. “Con i nuovi centri dedicati all’intelligenza artificiale e il reclutamento di esperti leader nel settore, il nostro obiettivo è quello di essere un’azienda rivoluzionaria per l’industria A.I..

Credits Images:

Hyun-suk Kim, President and Head of Samsung Research, all'inaugurazione del centro A.I. di Cambridge (UK)